Camera, via libera al dl Imu-Bankitalia Protesta del M5S, bagarre in aula

ultimo aggiornamento: 30 gennaio, ore 08:14
Roma - (Adnkronos/Ign) - Il provvedimento passato con 236 voti a favore e 29 no. Il presidente Boldrini applica la 'ghigliottina' per velocizzare l'approvazione, i pentastellati protestano. Orfini (Pd): "Assalto di stampo fascista". Il Tesoro in una nota: "Non stato fatto alcun regalo alle banche"


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 29 gen. (Adnkronos/Ign) - Via libera della Camera al dl Imu-Bankitalia con 236 voti a favore, 29 i no. Per velocizzare l'approvazione del provvedimento, il presidente dell'Aula Laura Boldrini ha utilizzato la cosiddetta 'ghigliottina', provocando l'ira del Movimento 5 stelle. I pentastellati stavano infatti portando avanti una protesta con l'ostruzionismo che poteva far scadere i tempi per l'approvazione del decreto. Con l'applocazione della 'ghigliottina', voluta dall'allora presidente della Camera Luciano Violante, viene fermato l'ostruzionismo portando un provvedimento direttamente alla sua votazione.

"Quello a cui abbiamo assistito stato un vero e proprio assalto di stampo fascista contro la presidenza della Camera. E' vergognoso tenere questo comportamento all'interno delle istituzioni democratiche e alla Presidente della Camera, che stata insultata in modo inaccettabile per aver fatto approvare il provvedimento non rinviabile al termine di una discussione ampia in cui tutti i parlamentari hanno avuto il tempo per intervenire in modo approfondito, va la nostra stima e la nostra solidariet'' dichiara Matteo Orfini, deputato del Partito democratico.

"La reazione violenta verbalmente e fisicamente che il Movimento 5 stelle ha manifestato questa sera in aula dopo due giorni di ostruzionismo un fatto di gravit inaudita", ha detto Sandra Zampa, vice presidente dell'Assemblea nazionale del Partito Democratico.

"Le immagini televisive permetteranno agli italiani di giudicare quale sia la concezione della democrazia di questo movimento. Il mio auspicio che la Presidente della Camera Laura Boldrini assuma, d'intesa con l'Ufficio di Presidenza i provvedimenti pi severi al riguardo. Per la violenza con cui tutto si svolto, ci a cui abbiamo assistito ci ha infatti riportato alla memoria immagini del passato che nessuno, in questo paese, vuole vedere", conclude.

"Sono gravi le responsabilit del governo nell'imporre un calendario ingestibile per la conversione del decreto Imu-Bankitalia. un decreto che contiene al suo interno la controriforma della Banca d'Italia e che mette in discussione il principio per il quale stata fondata, cio la sua autonomia anche dai soggetti privati". Lo dichiara Gennaro Migliore, presidente dei deputati di Sinistra Ecologia Libert.

"Il governo non ha assolto alla sua funzione. Ma consideriamo altrettanto censurabile il comportamento di occupazione dei banchi del Parlamento, con lo sventolio di bandiere e con minacce, operato dal M5S e da Fratelli d'Italia. Pur essendo fermamente convinti delle nostre ragioni d'opposizione -conclude Migliore- vogliamo esprimere piena solidariet , per la violenza perpetrata ai danni del Parlamento, a chi lo rappresenta nel suo scranno pi alto, cio la Presidente Laura Boldrini''.

La nota del ministero - Nessun regalo alle banche. Nel corso del dibattito parlamentare svoltosi negli ultimi giorni alla Camera dei Deputati per la conversione in legge del decreto Imu-Bankitalia, osserva il Tesoro in una nota, "la polemica politica ha spesso preso il sopravvento sulla realt dei fatti cos che alcuni interventi hanno prospettato effetti del provvedimento del tutto fantasiosi e infondati".

In particolare, in merito alle nuove regole relative alla partecipazione al capitale della Banca d'Italia, "nessun regalo stato fatto alle banche, perch la rivalutazione del capitale e una pi equilibrata ripartizione delle quote di partecipazione alla Banca d'Italia non comportano alcun onere per lo Stato".

La riforma di un assetto risalente al 1936, prosegue il Mef, "era peraltro divenuta ormai urgente in vista dell'entrata in vigore del nuovo sistema unico di supervisione bancaria in ambito europeo". I contenuti e gli effetti del decreto legge sono stati ampiamente illustrati e discussi dal Ministro dell'Economia e delle Finanze in due audizioni presso le commissioni competenti di Camera e Senato. Nel corso dell'esame del provvedimento sono stati approvati emendamenti di iniziativa parlamentare con il parere favorevole del Governo.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Politica
commenta commenta 0    invia    stampa