Disoccupato si tatua viso di Berlusconi sul braccio: "Ci ha salvati dal comunismo"

ultimo aggiornamento: 04 febbraio, ore 13:34
Cagliari – (Adnkronos) – Il suo santo protettore? Non ha dubbi Marino Nonnis, disoccupato di Guspini (Medio Campidano), paese ex minerario della Sardegna: “San Silvio Berlusconi”, perch a suo dire e stato miracolato da un brutto male “quello di credere alla Sinistra”


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Cagliari, 4 feb. – (Adnkronos) – Il suo santo protettore? Non ha dubbi: “San Silvio Berlusconi”, perch a suo dire e stato miracolato da un brutto male “quello di credere alla Sinistra”.

E’ questo il motivo di un insolito tatuaggio che Marino Nonnis, disoccupato di Guspini (Medio Campidano), paese ex minerario della Sardegna con percentuali bulgare di voti per il centrosinistra, si fatto disegnare sull’avambraccio destro: il volto sorridente di Silvio Berlusconi.

Fan? “Di pi, credo veramente, e ammiro quest’uomo, che ci ha salvato dal comunismo, anche se qui in paese per me dura. Sto ‘litigando’ ogni giorno con quelli di sinistra, ma difendo la mia scelta e i miei ideali di centrodestra”, dice Nonnis all’Adnkronos. “Cosa c’ di strano? C’ chi si fa tatuare di tutto sul proprio corpo – racconta -, io ho preferito scegliere il viso di Silvio Berlusconi, perch oggi, ancor pi di prima c’ necessit che Silvio salvi l’Italia da Bersani e Monti. Io ci credo, il miracolo vero che gli italiani si aspettano”.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Politica
commenta commenta 0    invia    stampa