I senatori: "Lede la nostra immagine"

M5S, senatrice Gambaro a giudizio luned Grillo agli elettori: "Non lasciatemi solo"

ultimo aggiornamento: 13 giugno, ore 20:52
Roma - (Adnkronos/Ign) - Di fuoco la riunione dei 5 stelle a palazzo Madama; assente la parlamentare dissidente la cui sorte sar decisa nell'assemblea dei gruppi convocata per il 17 giugno. Il leader fa appello al suo popolo: "Fate sentire la vostra voce". Gambaro: "Non me ne vado Grillo mi ha offeso, voglio pubbliche scuse"


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 13 giu. (Adnkronos/Ign) - Sotto la lente dei grillini il caso della 'ribelle' Adele Gambaro. I senatori stellati si sono riuniti a palazzo Madama per discutere la vicenda della parlamentare che ha messo in discussione la linea politica di Beppe Grillo e che ora rischia l'espulsione. Questa ipotesi sar valutata nell'assemblea congiunta dei deputati e senatori M5S convocata per luned pomeriggio; l'ultima parola spetter comunque alla Rete chiamata a votare sull'espulsione.

Gambaro con le sue dichiarazioni ai media "ha messo in atto un'azione lesiva dell'immagine e dell'attivit del MoVimento 5 Stelle", scrivono Vito Crimi e Nicola Morra, capigruppo del MoVimento 5 Stelle al Senato, in un post pubblicato anche sul blog di Beppe Grillo.

La riunione a palazzo Madama, senza Gambaro, va avanti con toni decisamente concitati: dalla sala dove si sono raccolti i senatori stellati arrivano grida e voci rotte dal pianto. Diversi senatori, alla spicciolata, decidono di lasciare l'assemblea. Prima Lorenzo Battista, che non nasconde il suo dissenso e spiega di essere stato "avvisato a mezzo stampa". Al suo fianco la senatrice Paola De Pin. Poco dopo lasciano la sala Cristina De Pietro e Ivana Simeoni, la prima, sbattendo la porta, sbotta: "Adesso basta". Poco dopo a lasciare l'assemblea Elsa Rosetta Blundo, scura in volto.

Chi non ha dubbi sulla decisione da prendere Riccardo Nuti, capogruppo del M5S a Montecitorio, che voter per l'espulsione sottolineando che si "perso fin troppo tempo".

Intanto, oggi Beppe Grillo dal suo blog ha fatto appello agli elettori. "Con il vostro voto avete cambiato la Storia del Paese. Ma solo un inizio. Ovunque voi siate, fate sentire la vostra voce. Ognuno di voi importante. Io ho una voce sola", ha scritto.

"Non perdete la capacit di incazzarvi, non dovete", ha incalzato. "Io ho una voce sola, ora roca, dopo centinaia di comizi. I media, portavoce del Sistema, hanno attaccato con una violenza inaudita il MoVimento. Le grandi firme, i grandi registi, cantanti pataccari, conduttori e artisti di partito, si sono scatenati contro chi li avrebbe spazzati via dalle poltrone del Regime. Fate sentire la vostra voce alta e forte o l'Italia sar perduta".

"Ovunque ci sia qualcuno da informare, una verit da gridare. Stampate volantini, diffondeteli, fate banchetti, tenete comizi anche di fronte a poche persone. Non abbassate mai la testa. Nessuno di questi predatori impuniti e dei loro lacch nei media vi pu dare lezioni. Loro sono la causa dello sfascio".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Grillo-M5S
tutte le notizie di Politica
commenta commenta 0    invia    stampa