Il crollo del M5S alle amministrative scuote la base: ''Batosta figlia della boria''

ultimo aggiornamento: 27 maggio, ore 18:54
Roma - (Adnkronos) - Il flop alle elezioni amministrative accende gli animi contro Grillo, 'reo' di non aver voluto accordi col Pd e di aver tenuto la barra dritta sul no alle comparsate in tv. Ma sul blog del leader attacchi anche contro i parlamentari stellati


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 27 mag. (Adnkronos) - "Regola numero 1 in questi casi: parlare d'altro. Volpone...". Il flop alle amministrative del M5S, stando almeno ai primi dati delle proiezioni, scuote la base grillina e accende gli animi contro Grillo, 'reo' di non aver voluto accordi col Pd e di aver tenuto la barra dritta sul no alle comparsate in tv. Ma la base in fermento, stando almeno ai primi commenti postati sul blog del leader, anche contro i parlamentari stellati.

"Beppe, Roma un brutto segnale - scrive ad esempio Nino - digli a quei 4 str... che abbiamo mandato in Parlamento di cambiare attitudine: che rispettino i patti e si mettano a lavorare. Seriamente. Ricordagli che sono dei miracolati di San Grillo!". "Il vaffa... di Grillo non eversivo - secondo Sandro - solo sciocco e populista se non seguito da azione politica. La batosta che sembra annunciarsi solo figlia della boria".

La rabbia tanta, soprattutto per il mancato 'sgambetto' al Cavaliere lamentato da molti. "Ma cosa credevi Beppe - chiede Lino - che ad ogni tornata elettorale sarebbe crollato il Monte dei Paschi? Guarda che occasioni cos capitano una volta sola. E anche l'occasione di fare fuori Berlusconi capita una volta sola".

Per Francesco, "uno che s' beccato del troll da Grillo", il crollo che si delinea all'orizzonte segna "il ritorno sul pianeta terra del M5S". Torna intanto il pressing, gi cominciato nei giorni scorsi, per convincere il leader a non disdegnare la tv, ma a dar voce al 'verbo grillino' sul piccolo schermo, nel timore che la Rete non basti pi a mantenere vivi i consensi. "Bisogna andare in Tv - scrive tra gli altri Francesco - altrimenti il massacro mediatico continuer all'infinito. Se non si vuole andare nei talk, andate ad interviste faccia a faccia... Ma andateci o qui tiriamo le cuoia".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Politica
commenta commenta 0    invia    stampa