Regione Lazio, scoperta microspia nella sala riunioni di Zingaretti

ultimo aggiornamento: 20 gennaio, ore 15:51
Roma - (Adnkronos/Ign) - L'apparecchio per le intercettazioni ambientali stato trovato dentro una poltrona durante una bonifica. Il governatore del Lazio ha sporto denuncia ai carabinieri. Indaga la Procura. Tre anni fa cimici alla Polverini


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 20 gen. - (Adnkronos/Ign) - Una microspia artigianale, non in funzione, stata trovata sabato nel corso di una bonifica dentro una poltrona della sala riunioni degli uffici della Presidenza della Regione Lazio. A renderlo noto lo stesso presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. "La Regione - spiega Zingaretti in una nota - ha ovviamente informato del ritrovamento l'Arma dei Carabinieri per la dovuta denuncia, e immediatamente la Procura della Repubblica di Roma dell'avvenuto ritrovamento - prosegue la nota - La Presidenza della Regione confida al pi presto che le indagini facciano luce su questo ritrovamento inquietante. Da parte nostra continueremo nell'opera di rinnovamento, trasparenza e autonomia a difesa dell'interesse pubblico che abbiamo iniziato sin dal primo giorno del nostro arrivo''.

Sulla vicenda la Procura di Roma ha aperto un fascicolo e il procuratore Giuseppe Pignatone in mattinata ha incontrato il governatore Zingaretti. Dal tribunale di Roma fanno sapere che l'apparecchio di costruzione artigianale e non era in funzione. Sar perci necessario affidare a un tecnico il compito di accertarne l'efficienza e la portata. E' stato ribadito inoltre che non si tratta di un tipo di microspia in dotazione alla Polizia Giudiziaria a Roma per lo svolgimento di indagini.

Pignatone per il momento non ha ancora stabilito se affidare gli accertamenti al gruppo che fa capo al procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo. Quanto alle ipotesi di reato potrebbero essere quelle di interferenza in vita privata altrui e installazione abusiva di apparecchiature atte ad intercettare.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Politica
commenta commenta 0    invia    stampa