La salma dovrebbe essere rimpatriata domani in Italia

Addio a Lucio Dalla, genio della musica Oggi rientro della salma, sabato i funerali

ultimo aggiornamento: 02 marzo, ore 09:49
Roma - (Adnkronos/I) - Il cantautore bolognese morto di infarto a Montreux, dove era impegnato in una tourne europea (VIDEO). Avrebbe compiuto 69 anni il 4 marzo. Da 'Piazza Grande ' (VIDEO) a 'Caruso', ha sfiorato i 50 anni di carriera artistica. Il cordoglio di colleghi e amici, Gianni Morandi si commuove (VIDEO). Napolitano: "Amato da tanti italiani di diverse generazioni". L'addio dal mondo dello sport. 'E siccome sei molto lontano pi forte ti scriver ...', su Twitter e Facebook l'addio a Dalla. Da 'Piazza grande' a 'Canzoni', le copertine degli album pi famosi (FOTO). A Sanremo 2012 l'ultima apparizione in tv. In concerto sul Ponte Vecchio (VIDEO). Tra le ultime performance, la sigla Rai del Luned film cantata con gli Stadio. Su Tgcom24 il video dell’ultima esibizione a Montreux. Tra applausi e commozione il Caruso di Dalla al premio Ischia (VIDEO). L'omaggio dei Negramaro (VIDEO). Milingo piange il suo 'talent scout': "Lucio ha creduto in me come cantante". Quale delle sue canzoni sceglieresti per ricordarlo?


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 1 mar. (Adnkronos/Ign) - Addio a Lucio Dalla. Il cantautore bolognese, che avrebbe compiuto 69 anni il prossimo 4 marzo, morto di infarto a Montreux, in Svizzera, dove era impegnato in una tourne europea.

La salma , che al momento si trova a Losanna presso la cappella del servizio di Pompe funebri del comune, dovrebbe essere rimpatriata domani in Italia secondo quanto si apprende dagli ambienti consolari italiani che stanno seguendo la vicenda in Svizzera. Destinazione finale del feretro, la citt natale del cantante, Bologna. Il consigliere comunale del Pd di Bologna Benedetto Zacchiroli, uscendo oggi dalla casa di Lucio Dalla, ha detto che il Comune "sapr come ricordarlo".

Nato a Bologna il 4 marzo 1943 (celeberrima la sua omonima canzone, tratta da un testo della poetessa Paola Pallottino, che gli valse il terzo posto assoluto proprio sul palco dell'Ariston nel 1971), Lucio ha sfiorato i 50 anni di carriera artistica. Nato come musicista jazz, esord con il gruppo 'Gli idoli', con i quali incise il suo primo album, intitolato '1999', pubblicato nel 1966. Nello stesso anno esord a Sanremo con un brano dell'album, 'Quand'ero soldato e Paff....bum!'.

A Sanremo, Dalla fece ritorno l'anno seguente, con 'Bisogna saper perdere', abbinato con i Rokes di Shel Shapiro. Proprio quello, il 1967, fu anche l'anno del suicidio di Luigi Tenco, che collabor con Dalla per uno dei testi del primo disco, 'Mondo di uomini', e con cui il cantautore aveva stretto amicizia.

Dal 1973, Dalla inizia una collaborazione con il poeta bolognese Roberto Roversi, che dur quattro anni e che la critica defin come fondamentali per la musica italiana. Dall'importante sodalizio uscirono album come 'Anidride solforosa'; nel 1976 per, il sodalizio si incrin quando Lucio concep 'Il futuro dell'automobile e altre storie', uno spettacolo teatrale trasmesso anche dalla Rai. Dalla, spinto dalla casa discografica, raccolse in un nuovo disco parte delle canzoni che ne facevano parte, contro il volere di Roversi che di conseguenza decise di non firmare l'album.

Nel 1975 inizia un'importantissima fase che consacra Lucio Dalla alla musica d'autore italiana. A partire dalla collaborazione con De Gregori, con il quale l'anno precedente tenne alcuni concerti, insieme ad Antonello Venditti e Maria Monti e da cui fu tratto il disco dal vivo Bologna 2 settembre 1974. I due scrissero insieme la musica per 'Pablo', che De Gregori inser in 'Rimmel', e per 'Giovane esploratore Tobia', inclusa l'anno dopo in 'Bufalo Bill'. Da qui, l'ascesa di Lucio Dalla nell'Olimpo dei pi grandi. da 'Com' profondo il mare' del 1977 ad un album ancora piu' di successo, '1979', che include successi come 'Anna e Marco', 'L'ultima luna', 'L'anno che verra''.

Nel 1988 Lucio Dalla inizia un'altra grandissima, importante collaborazione con Gianni Morandi, che d inizio a una vivida fase della sua carriera. Il duetto crea l'album 'DallaMorandi', disco (con inediti scritti da Mogol, Mario Lavezzi, Battiato, Stadio e Ron) e lunghissimo tour (anche all'estero) nel quale i due miti della musica italiana, accompagnati (per l'ultima volta) dagli Stadio interpretano ciascuno i brani dell'altro in uno scambio in cui raccontano la loro storia e incantano il foltissimo pubblico. Dal tour verr tratta anche una vhs/dvd della data invernale registrata a Venezia e un ulteriore album (singolo) intitolato 'DallaMorandi in Europa' (brani tratti dal doppio album).

L'avventura Dalla-Morandi chiude definitivamente, e con qualche polemica, la lunga collaborazione tra Dalla e gli Stadio e lancia la giovanissima Angela Baraldi, presente nei concerti come corista e in seguito affermatasi come cantante solista (inizialmente prodotta proprio da Dalla) e anche attrice. Negli anni '90 il cantautore bolognese abbandona gli istrionismi e inizia a guardare ai giovani con sempre pi interesse, dinmostrando una modernit musicale e umana di grande spessore. Da 'Attenti al lupo' con Ron a 'Canzone' con Samuele Bersani, a Cesare Cremonini, Biagio Antonacci, Vasco Rossi, Enzo Iacchetti, Carmen Consoli, Tosca: tutti vogliono collaborare con il suo talento e la sua sensibilit.

Il 7 luglio 2008 il cantautore bolognese presenta l'inno ufficiale della squadra olimpica italiana, intitolato 'Un uomo solo puo' vincere il mondo' ed appositamente composto per i Giochi di Pechino. A dicembre, il cantante recita in 'Artemisia Sanchez' su Raiuno; per tale miniserie scrive e canta il tema d'apertura. Il 22 marzo 2010 conduce insieme a Francesco De Gregori la nuova trasmissione televisiva di Rai 2, intitolata 'Due', durante la quale i cantanti si esibiscono singolarmente ed in duetto in cover e brani del loro repertorio. Il tour continua per tutto il 2010 e buona parte del 2011. Quest'anno, come in un ideale passaggio di testimone, Dalla tornato al Festival di Sanremo a quarant'anni dall'ultima partecipazione, accompagnando il giovane cantautore Pierdavide Carone con il brano 'Nani'', del quale anche co-autore. Un'ultima poesia prima di lasciare, tradito dal cuore, questo mondo cui ha regalato emozioni intense e durature.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa