Almanacco del giorno - Oroscopo  - Meteo - Mobile  - iPad - SMS - Agenda Camera

Archeologia, al via progetto Regione 'Calabria Jones' con 6mila studenti

Rovine a Sibari  Rovine a Sibari
ultimo aggiornamento: 25 maggio, ore 17:06
Roma - (Adnkronos) - L'assessore alla Cultura Mario Caligiuri: "Disponiamo probabilmente delle aree archeologiche più estese d'Italia". Nel progetto saranno coinvolti oltre 6.000 studenti che dal 1 luglio al 15 ottobre potranno svolgere attività didattiche sui siti archeologici e sui beni culturali, guidati dai loro insegnanti.


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 7    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 25 mag. (Adnkronos) - La Regione lancia il progetto 'Calabria Jones', per valorizzare le aree archeologiche del proprio territorio.

Oggi è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione l'avviso per partecipare al bando, che è riservato alle scuole medie. La scadenza è il 13 giugno e nel frattempo ai dirigenti scolastici è già stata illustrata l'iniziativa lo scorso 15 maggio all'Agroalimentare di Lamezia Terme da parte dell'assessore regionale alla Cultura, Mario Caligiuri, e del direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale, Francesco Mercurio.

Nel progetto saranno coinvolti oltre 6.000 studenti che dal 1 luglio al 15 ottobre potranno svolgere attività didattiche sui siti archeologici e sui beni culturali, guidati dai loro insegnanti.

Alla fine di questi percorsi, verranno realizzati prodotti multimediali da parte degli stessi partecipanti. Gli itinerari sono predisposti da un comitato composto da una serie di studiosi ed esperti, tra i quali Gianfranco Adornato della 'Normale' di Pisa, Giuseppe Roma dell'Università della Calabria e Roberto Giacobbo, vice direttore di Rai Due ed autore e conduttore di 'Voyager'.

''La Calabria -ha dichiarato Caligiuri- probabilmente dispone delle aree archeologiche più estese d'Italia. Ci stiamo adoperando affinché i primi conoscitori e promotori degli straordinari beni culturali della regione siano gli studenti. Inoltre, con il coinvolgimenti delle facolta' di archeologia delle università più qualificate del mondo, col coordinamento della 'Normale' di Pisa e degli atenei regionali, intendiamo fare diventare la Calabria l'area di studi archeologici più importanti del Mediterraneo. E' una grande operazione culturale, avviata con il pieno coinvolgimento delle scuole, della sovrintendenza regionale dei Beni Culturali e del mondo scientifico nazionale e internazionale''.

Il prossimo anno il progetto verrà replicato, ancora di più collegato con le più importanti facoltà di archeologia delle università nazionali e internazionali.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
non ci sono tag per questa notizia
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa   
adnkronos.com  |   aki arabic  |   aki english  |   aki italiano  |   salute  |   labitalia  |   musei on line  |   immediapress