Nel 1982, con l'accusa di frode fiscale, resta 17 giorni nel penitenziario di Caserta

Buon compleanno Sophia, 75 candeline per la Loren: ''Sogno il Nobel''

(Adnkronos)  (Adnkronos)
ultimo aggiornamento: 19 settembre, ore 18:57
Roma - (Adnkronos) - Una vita da Oscar, ha interpretato pi di 80 film: migliore attrice per 'La Ciociara' nel 1962. Tanti appassionati ricordano in lei la 'Smargiassa' a fianco del 'maresciallo' Vittorio De Sica in 'Pane, Amore e…'. Insignita nel 1991 della Legion d'Onore in Francia e nel 1996 del Cavalierato di gran Croce in Italia. Ambra, perle e smalti. Per donna Sophia un gioiello esclusivo che 'profuma della sua terra' (FOTO)
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 19 set. (Adnkronos) - Ciak, si 'gira' il compleanno di 'una stella'. Il mondo del cinema festeggia domani Sophia Loren, l'attrice considerata da tutti un'icona del cinema italiano nel mondo, simbolo di bellezza ed eleganza senza tempo che oggi come ieri ha un posto di diritto nel firmamento cinematografico internazionale. Sophia Loren, nome d'arte di Sophia Scicolone, nata a Roma il 20 settembre 1934, ha mietuto onori e riconoscimenti per la sua bravura, ha vinto un Oscar come migliore attrice per 'La Ciociara' nel 1962 e un Oscar alla Carriera nel 1991 insieme a Myrna Loy, insignita poi di un cavalierato di gran Croce nel '96 per iniziativa del presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro.

E' la 'regina' delle attrici italiane ed e' entrata di diritto nel Guinness dei primati come la piu' premiata. Ora, 75 candeline da spegnere, ''una giornata particolare'' da ricordare anche per la ricchissima carriera dell'attrice. Figlia dell'ingegnere Riccardo Scicolone e dell'insegnante di pianoforte Romilda Villani, da Roma si trasferi' da bambina a Pozzuoli dove trascorse l'infanzia e parte dell'adolescenza, durante la guerra, in condizioni economiche precarie. A 15 anni torno' nella Capitale in cerca di successo. Assieme alla madre, che nel 1932 aveva vinto un concorso come sosia di Greta Garbo, debutto' come generica nel film kolossal 'Quo Vadis?'. Partecipo' a vari concorsi di bellezza, fra cui Miss Italia del 1950, che la premio' come Miss Eleganza grazie ad un titolo creato appositamente per lei.

La prima esperienza cinematografica con il cognome Loren risale al 1951, fu ''Luci del Varieta''' di Federico Fellini e Alberto Lattuada. Prima di allora aveva preso parte ad altri film con il nome di Sofia Lazzaro; in altri recitava con il suo nome vero Sofia Scicolone. Fino ad oggi sono 88 le pellicole da lei interpretate.

Attrice prediletta di moltissimi grandi registi, Sophia Loren e' stata diretta da mostri sacri come Luigi Comencini (nel '54 il primo fu ''Un Giorno in Pretura'') e Dino Risi (nel '55 ''Il segno di Venere'' e nel '71 il piu' popolare ''La moglie del prete''). Tanti appassionati ricordano in lei la ''Smargiassa'' a fianco del 'maresciallo' Vittorio De Sica in ''Pane, Amore e…'', altri ancora ricordano con piu' affetto la ''Pizzaiola'', ruolo da lei ricoperto ne ''L'Oro di Napoli''.

Sempre il set nel destino di Sophia Loren, anche nella vita vera, perche' durante la lavorazione di ''Africa sotto i mari'' (1953) incontro' quello che sarebbe poi divenuto suo marito, il produttore Carlo Ponti, che rimase affascinato dalle potenzialita' della giovane Sophia e le offri' un contratto di sette anni. Ma non fu una coppia solo a livello professionale: i due infatti si sposarono, matrimonio che ebbe bisogno di due cerimonie, la prima nel '57 e la seconda nel '66 a Sevres, in Francia, poiche' all'epoca il divorzio non era legale in Italia ed entrambi rischiavano l'accusa di concubinaggio, diventando cosi' cittadini francesi (Ponti era gia' stato sposato in precedenza con Giuliana Fiastri).

Con Carlo Ponti, al quale dara' due figli (Carlo Jr. nel 1968 e Edoardo nel 1973), avra' anche una disavventura giudiziaria: il 15 aprile 1978 un'inchiesta della Tributaria coinvolge l'attrice e il marito accusandoli di aver portato all'estero 10 miliardi di lire, con il paravento di film in coproduzione. Nel 1982, a seguito di vecchi problemi con il fisco italiano, viene persino incarcerata con l'accusa di frode fiscale restando per 17 giorni nel penitenziario di Caserta. Le responsabilita' della frode sono state poi attribuite al suo commercialista.

La carriera dell'attrice, amatissima in Italia e all'estero, e' ricca di successi. Dopo ''Africa sotto i mari'', seguirono tantissime altre pellicole tra le quali quelle dirette da Vittorio De Sica, che gli affianco Marcello Mastroianni in ''Ieri, oggi e domani'' del '63, ''Matrimonio all'italiana'' del '64 e ''I girasoli' del '69. La coppia che ha formato con Mastroianni e' stato un sodalizio artistico tra i piu' riusciti del cinema italiano, che si e' snodato con episodi memorabili lungo l'intera carriera di entrambi.

Nel 1968 Renato Castellani la chiama per interpretare ''Questi fantasmi'', e tra gli altri registi con i quali ha occasione di lavorare in seguito figurano anche Mario Monicelli (''La Mortadella'' del 1970), Lina Wertmuller (su tutti ''Sabato, domenica e lunedi''' del '90) ed Ettore Scola (l'unico e' ''Una giornata particolare'' del '77). Negli anni successivi abbraccia molte produzioni oltreoceano, fra cui ''Pret-a'-porter'' di Robert Altman nel 1994 e ''Cuori estranei'' del 2002 diretto dal figlio Edoardo Ponti.

Una produzione intensa destinata ad allungarsi ancora: e' infatti in corso di produzione 'Nine', che uscira' probabilmente il gennaio prossimo, diretto da Rob Marshall con un cast di livello internazionale che va da Daniel Day-Lewis a Ricky Tognazzi, Pene'lope Cruz, Martina Stella e Nicole Kidman. E' un musical ispirato al capolavoro di Fellini '8', in cui la Loren appare nel ruolo della signora Contini, moglie del protagonista. Il musical ruota attorno alle vicende del regista in crisi Guido Contini, e del suo rapporto con le donne della sua vita, la moglie Luisa, l'amante Carla, la sua musa Claudia e la defunta madre, che gli appare sotto forma di fantasma. Il titolo del film fa riferimento al personaggio di Guido a nove anni, suo alter-ego nel musical.

Assieme a personaggi come Bill Gates, Sophia Loren e' tra le star che possiedono un appartamento nell'esclusiva Trump World Tower, il grattacielo piu' lussuoso di New York; sempre a proposito di Usa, la Loren - come l'attrice Anna Magnani, il soprano Renata Tebaldi e il direttore d'orchestra Arturo Toscanini - una delle poche personalita' italiane ad avere una stella nella celebre Hollywood Walk of Fame. Il ruolo di Cesira ne ''La Ciociara'' era stato offerto inizialmente ad Anna Magnani, e la regia a George Cukor, entrambi non poterono accettare.

Spesso la Loren nei suoi film si e' cimentata con il canto e le sue canzoni sono state raccolte in un cd. La Sophia nazionale ha anche una 'sfegatata' passione per il calcio. E' una grande tifosa del Napoli e della Nazionale italiana, ai Mondiali tedeschi tifo' per Cannavaro e per Totti. A lei si sono ispirati due cantautori: Francesco Guccini pubblico' ''Fantoni Cesira'' nell'album 'Opera buffa' del 1973; e piu' recentemente Gigi D'Alessio ha scritto e interpretato ''Donna Sofi'''.

Nel 1991, in Francia, e' stata insignita della Legion d'Onore; e nel 1994 ha ottenuto anche l'Orso d'Oro alla carriera al festival di Berlino. E' stata successivamente chiamata nel 1999 da Al-Fayed per l'apertura dei saldi di Harrods. Sophia, che vanta una stella nella celebre Hollywood Walk of Fame, e' stata inoltre la madrina del varo delle piu' recenti navi della compagnia MSC Crociere, la MSC Musica, la MSC Orchestra, la MSC Poesia e la MSC Fantasia.

Ed e' proprio al battesimo della Msc Splendida che il 29 luglio scorso, a Barcellona, Sophia confido' all'ADNKRONOS di voler fare un film sulla madre, Romilda Villani. ''Passero' un'estate al lavoro ma questo film e' veramente un omaggio che ho voluto fare a mia madre, che non c'e' piu'. E' una donna che ho amato tantissimo e che ha fatto tanti sacrifici. Cercava di stare con noi, di aiutarci. Era una tigre durante la guerra. Tutte queste cose verranno mostrate e gia' parlandone ora mi commuovo moltissimo. Con mia sorella abbiamo voluto raccontare questa storia e Rai Fiction ha detto si' al progetto, dopo averne letto la stesura''. E a chi le chiedeva se Napoli ci sara' in questo nuovo film, 'donna Sophia' replico' alla sua maniera, dolce ma sempre decisa: ''Siamo noi Napoli. Mia madre, mia sorella, la famiglia. Il film stesso e' tratto da un libro che ha scritto mia sorella. Le riprese partiranno agli inizi di settembre. La fiction sara' girata a Cinecitta' e per dieci giorni a Pozzuoli''. A vestire i panni della madre Romilda sara' proprio lei, mentre ancora non e' stata trovata chi interpretera' la piccolo Sofia.

E fedele ai suoi intendimenti, pochi giorni fa, in vista del 20 settembre, Sophia ha confessato: ''Sogno un riconoscimento che ancora non ho avuto: il premio Nobel. Non ho mai festeggiato i compleanni, chissa', per timidezza o discrezione. Anche questa volta seguiro' la routine e trascorrero' la giornata lavorando all'ormai prossimo film su mia madre. Se ami davvero questa professione le dedichi tutta te stessa, i sacrifici e le rinunce sono senza limite''.

Sky Cinema Italia domani la festeggera' la diva con un documentario sulla sua vita e poi tre suoi film. L'omaggio comincera' con 'Ieri, oggi e domani', seguito alle 20 dal docu-film 'Sophia: ieri oggi e domani' prodotto da Cinecitta' e Surf Film in collaborazione con Sky. Alle 22,50 sara' trasmesso il terzo film, 'Una giornata particolare', il capolavoro di Ettore Scola con la indimenticabile coppia Sophia Loren-Marcello Mastroianni.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa