Cinema: Lina Wertmuller, cinquant'anni di Basilischi all'Isola Tiberina

ultimo aggiornamento: 01 agosto, ore 17:24

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 1 ago. - (Adnkronos) - A cinquant'anni dal suo film d'esordio 'I Basilischi', la regista e sceneggiatrice Lina Wertmuller sara' protagonista domani dell'evento organizzato dalla Regione Basilicata presso l'isola Tiberina di Roma.

L'appuntamento dedicato al cinema come strumento di promozione turistica e territoriale prevede un incontro dove la regista, la cui famiglia era originaria di Palazzo San Gervasio (in provincia di Potenza), sara' intervistata in esclusiva dal nipote, l'attore Massimo Wertmuller, raccontando gli esordi di una carriera iniziata cinquanta anni fa proprio con questo lungometraggio ambientato in Basilicata.

A seguire la proiezione del film, gia' vincitore della Vela d'argento al Festival di Locarno nel 1963, dove la Wertmuller fotografava in maniera divertente, ironica e pungente la realta' immobile e felpata del Mezzogiorno dell'Italia di allora. In una regione in cui, dal 1950 ad oggi sono state girate decine di pellicole dalle piu' grandi firme della regia italiana (Rosi, Zampa, Lattuada, Taviani, Pasolini fino a Rocco Papaleo) e internazionale (in particolare Mel Gibson con il suo colossal 'La Passione di Cristo'), la promozione dei territori si lega sempre piu' al fenomeno del cineturismo. Da qui la presenza della Regione Basilicata all'Isola del Cinema, che ha voluto celebrare la terra lucana con una testimonial particolarmente rappresentativa come Lina Wertmuller.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa