Cinema: a Visionaria 'Nema problema', la guerra nei Balcani 20 anni dopo

ultimo aggiornamento: 07 aprile, ore 11:24

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 7 apr. (Adnkronos) - Venti anni dopo lo scoppio della guerra nei Balcani, il 'Visionaria Film Festival Internazionale' che quest'anno e' dedicato al cinema del reale, riaccende i riflettori su una delle pagine dimenticate della storia recente del Vecchio Continente. Alla riflessione sul conflitto dei territori dell'ex Jugoslavia sara' dedicata, infatti, la giornata di martedi' 17 aprile della rassegna promossa dall'associazione culturale Visionaria con il contributo di Comune di Piombino, Galsi, Inail, Toremar, Unicredit, Dal Pont, Cave di Campiglia e in programma dal 14 al 21 aprile a Piombino.

L'evento speciale dal titolo 'Nema Problema, la Jugoslavia venti anni fa' vedra' la proiezione dei documentari 'Cinema Komunisto' di Mila Turajlic e 'Bijelo Dugme' di Igor Stoimenov che raccontano la societa' jugoslava prima dell'entrata in guerra che ha cancellato decenni di convivenza senza pero' raccontare la cronaca di quegli anni ma attraverso il racconto di due forme artistiche: il cinema e la musica.

Spazio anche alla proiezione di 'Mostar United' di Claudia Tosi, sensibile e attenta documentarista. I registi, ospiti della rassegna prenderanno parte alla tavola rotonda alla quale parteciperanno anche la scrittrice Silvia Badon autrice del libro 'Esperienze di cinema dalle ceneri della Jugoslavia - Bosnia Erzegovina' per Gabbiano editore e Stefano Landucci, autore del libro fotografico 'Srebrenica, per non dimenticare'.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Cinema
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa