Fiction Calabresi, c' pure il manifesto anti-Casapound (40 anni prima)

ultimo aggiornamento: 09 gennaio, ore 15:55
Roma -(Adnkronos) - Nella stanza di un anarchico negli anni '70, durante una perquisizione sul muro il manifesto antifascista, ma nel mirino c' il movimento di estrema desta nato nel 2003


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 9 gen. (Adnkronos) - Un manifesto contro Casapound, il movimento dei 'fascisti del III millennio' nato nel 2003, nella stanza di un anarchico negli anni '70: sta facendo il giro dei social network e dei blog l''anomalia temporale' scoperta dagli utenti della rete nella prima parte della fiction tv 'Il commissario', dedicata a Luigi Calabresi, per il cui omicidio, risalente al 1972, sono stati condannati in qualit di mandanti i tre ex esponenti di Lotta Continua Adriano Sofri, Ovidio Bompressi e Giorgio Pietrostefani, sulla base delle dichiarazioni del 'pentito' Leonardo Marino.

Un errore storico che, per paradosso, stato notato e messo in evidenza, tra gli altri, anche da quelli che si potrebbero definire gli 'anarchici del III millennio', i militanti del collettivo Militant.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
non ci sono tag per questa notizia
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa