Galeotto il 'Premio Caccuri' e Alessandro Profumo si innamora della Sila

Alessandro Profumo (Adnkronos)  Alessandro Profumo (Adnkronos)
ultimo aggiornamento: 12 agosto, ore 13:00
Crotone - (Adnkronos/Ign) - Invitato per il debutto della manifestazione il presidente di Mps stato conquistato dal borgo: ''Una piacevole sorpresa''. Guerri: '''Premio Caccuri' scevro da collegamenti politici''. Aprile: ''Se continua cos diventer tra i premi pi importanti''. Parata di big in Sila per il 'Caccuri', premio fuori dagli schemi


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Crotone, 12 ago. (Adnkronos/Ign) - Galeotto un premio letterario e Caccuri, un paese di poco pi di 1500 abitanti a ridosso della Sila, vicino ai luoghi in cui nacque il mistico Gioacchino da Fiore, ha conquistato il presidente di Mps Alessandro Profumo. Invitato per la prima edizione del 'Premio Letterario Caccuri' Profumo ha deciso di prolungare il suo soggiorno 'catturato' dalle bellezze del borgo e dintorni. Accompagnato dalla moglie Sabina Ratti, ha apprezzato l'accoglienza, l'ospitalit del luogo concedendosi una gita sulla Sila.

"La gente, i luoghi, le emozioni hanno fatto letteralmente volare i tre giorni dell'evento - ha detto all'Adnkronos il presidente di Mps - Caccuri stata una piacevole sorpresa come pure l'insolita concentrazione di persone interessanti".

Mentre lo scrittore Giordano Bruno Guerri racconta all'Adnkronos la sua esperienza come presidente di giuria del premio letterario: "Sono stato catturato con una mail dagli organizzatori del premio. Ho captato subito la buona fede e l'entusiasmo. E quindi ho accettato".

Il premio, che si svolto nella cittadina calabrese da cui prende il nome, il 9 e il 10 agosto, "dimostra - continua Guerri - come le cose quando esprimono buoni sentimenti e sono lontano dalla politica trovano riscontro e successo". "Sono state due serate pazzesche in un paesino della Calabria bellissimo - prosegue Giordano Bruno Guerri - E' stata una grande festa di popolo che si conclusa con la partecipazione di Al Bano che ha cantato davanti ad una piazza strapiena. Insomma - conclude lo scrittore - chi ha partecipato ha capito i buoni intenti degli organizzatori, giovani e scevri da ogni interesse politico, che hanno messo di tasca propria i soldi necessari per l'organizzazione del premio senza contare su nessun politico di turno".

Secondo Pino Aprile, giornalista e scrittore, il Premio Caccuri "se mantiene questi livelli presto pu raggiungere la stessa rilevanza di altri premi nazionali. L'entusiasmo con cui hanno lavorato gli organizzatori mi ha colpito sin dall'inizio" spiega all'Adnkronos. "E' stata una esperienza bellissima - continua - di cui penso tutto il bene possibile". "Purtroppo - prosegue - sono costretto a declinare molti inviti ad eventi culturali e premi ma a questo ho voluto partecipare perch stato travolgente e simpatico il modo in cui mi hanno coinvolto e invitato".

"Incredibile - rimarca - come, nonostante sia la prima edizione gli organizzatori siano riusciti a mettere insieme una cosa veramente interessante". E sottolinea due elementi rilevanti: "La grande partecipazione di massa. Non ho mai visto cos tanta gente partecipare ad un premio letterario solitamente seguita da pochi. E poi - aggiunge - quel castello bellissimo che sembrava quello di Harry Potter".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa