Ecco l'esito della decisione che il dicastero esprimer il 16 settembre

Giro: "La commissione boccer il film su Vallanzasca, niente soldi"

Il cast del film 'Vallanzasca e gli angeli del male' Il cast del film 'Vallanzasca e gli angeli del male'
ultimo aggiornamento: 07 settembre, ore 16:09
Roma - (Adnkronos) - Il sottosegretario ai Beni culturali: "Lo Stato non pu finanziare un'opera che ha trasformato un criminale in un santino". E si scaglia contro il regista: "Placiso non all'altezza di affrontare temi che richiedono capacit di analisi culturale che, a mio parere, non ha"
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 7 set. (Adnkronos) - Il film di Michele Placido su Vallanzasca "non ha alcuna chance di essere finanziato dal ministero dei Beni culturali". Lo dice senza esitazione all'ADNKRONOS il sottosegretario Francesco Maria Giro anticipando cos l'esito della decisione che la commissione lungometraggi del dicastero dovr assumere la mattina del 16 settembre prossimo. "Placido un regista di fiction e non di cinema. Non all'altezza di affrontare temi che richiedono capacit di analisi culturale che Placido, a mio parere, non ha. Riteniamo - dice - che l'ammistrazione dello Stato che noi rappresentiamo non possa finanziare un film che ha trasformato in un santino un criminale condannato per sequestri, rapine e omicidi a quattro ergastoli".

Dei tre produttori cinematografici Medusa e Rai Cinema hanno gi rifiutato di finanziare la pellicola di Placido. E fra meno di 10 giorni dovranno esprimersi i tecnici della commissione del ministero dei Beni culturali che "pu finanziare sia opere ancora non fatte sia opere ancora non uscite nelle sale. L'istruttoria - ricorda il sottosegretario - funziona cos: il sistema per ottenere i fondi in larga misura automatico a punteggio, il cosiddetto reference system, che privilegia criteri obiettivi, tenendo conto del curriculum del produttore e del cast. Nel caso del film di Placido, quindi, il punteggio automatico gi molto alto. Esiste, per, anche una valutazione discrezionale della sceneggiatura e su questo io credo che questo film non abbia chance". Senza contare, scandisce, che, ad aggravare la situazione, si aggiunta la presa di distanza da parte dei due sceneggatori.

"E' paradossale - evidenzia Giro - che la scenggiatura al vaglio della commissione quella dalla quale Andrea Purgatori e Angelo Pasquini hanno ritirato la firma disconcescendone la qualit".

Resta poi il fatto che, insiste Giro, il film dedicato a Vallanzasca sembra "il solito fumettone, prodotto della fiction a tutti i costi, una replica furba e malriuscita di 'Romanzo Criminale', trasferita da Roma a Milano. Il sottosegretario critica inoltre con forza le dichiarazioni di Placido che "descrive un eroe, un mito, un uomo seducente che non ha mai ucciso (dice lui) persone inermi. Facciamo notare che le persone uccise sono poliziotti colpevoli di fare solo il proprio dovere".

Quanto alle parole del regista pugliese ('in Parlamento c' di peggio') che hanno reso pi incandescente la polemica, Giro si limita ad osservare: "Si tratta di una frase offensiva che rigettiamo e soprattutto stupida. Una frase detta da una persona che ritengo qualunquista e furba finalizzata ad aumentare un clamore intorno a un film che ha invece delle sue specifiche fragilit. Ha fatto - ribadisce - un fumettone perch non ha la capcit di affrontare un tema del genere. Ci sono, di contro - evidenzia il sottosegretario - grandi registi colti e preparati come Nanni Moretti, Sorrentino, Garrone. Persone solide".

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa