L'inedita coppia del cinema

I fratelli Fiorello produttori Dopo il corto 'Domani' ora una commedia

Beppe Fiorello in 'Domani'  Beppe Fiorello in 'Domani'
ultimo aggiornamento: 18 marzo, ore 18:46
Roma - (Adnkronos) - Rosario fonda R.O.S.A. e Beppe la Iblafilm. Insieme per il cortometraggio ispirato al tricolore diretto da Giovanni Bufalini (TRAILER). Il protagonista di 'Terraferma', prossimamente in sala: "Con Rosario vorremmo fare i produttori come si intendevano un tempo". Fiorello: "Preparo il ritorno su Rai1 e Radio1 all'insegna del variet classico"


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 18 mar. (Adnkronos) - Per adesso hanno prodotto un corto di due minuti 'Domani', diretto da Giovanni Bufalini, realizzato in occasione del 150 anni dell'Unit d'Italia e ispirato all'articolo 12 della Costituzione e quindi al tricolore. Ma dietro l'angolo, in fase di scrittura, c' un lungometraggio: una commedia per il cinema. I fratelli Beppe e Rosario Fiorello esordiscono nella produzione e sembrano fare molto sul serio, seppure la presentazione del loro primo cortometraggio inevitabilmente punteggiata dalle battute dell'irrefrenabile showman. "Questo l'unico film in cui i titoli di coda durano di pi dell'intero montaggio. Non vi distraete, perch mentre inizia gi finito", scherza subito Fiorello introducendo la proiezione di 'Domani'.

Il corto di Bufalini il primo prodotto della R.O.S.A. (acronimo dei nomi di battesimo di Rosario, di sua figlia Olivia, di sua moglie Susanna e della figlia Angelica), casa di produzione di Fiorello, e della Iblafilm di Beppe Fiorello, attore tra i pi gettonati dalla fiction italiana ma anche dal grande schermo ( protagonista insieme a Donatella Finocchiaro del nuovo film di Emanuele Crialese 'Terraferma', che arriver nelle sale nei prossimi mesi, dopo un probabile approdo in uno dei grandi festival di cinema). Ed stato proprio Beppe a convincere il fratello a coprodurre prima il corto sui 150 anni e poi la commedia che vedr la luce nei prossimi mesi: "Ho deciso di produrre perch da anni inseguo l'idea di dare ad altri autori ed attori le opportunit che ho avuto io. Per intenderci, non mi guarder solo i piedi, producendo cose in cui recito io. Anzi. Con Rosario vorremmo fare i produttori come si intendevano un tempo: impegnandoci in prima persona e coinvolgendo altri privati, anche perch sotto gli occhi di tutti che i tempi e i soldi dello Stato non possono essere pi il motore", sottolinea Beppe, che dall'11 aprile sar sul set di una nuova miniserie di Rai Fiction destinata alla prossima stagione di Raiuno 'Sar sempre tuo padre': una storia che affronta il tema attualissimo dei padri separati e del loro rapporto con i figli.

E' anche nel corto 'Domani' centrale il tema della famiglia, a parte il fatto che tra gli attori ci sono anche i due figli di Beppe Anita e Nicola Fiorello. Tre bambini giocano nel lettone dei genitori e litigano per una coperta troppo corta. Mentre la giovane madre non riesce a farli smettere, il padre (Beppe Fiorello) trova una soluzione poetica: alla coperta bianca e rossa cuce un telo verde che riesce a coprire tutti e a restituire calma e serenit a tutta la famiglia.

"Il cortometraggio -spiega Beppe- si ispira alla grande tradizione del neorealismo italiano, dove anche le vicende di vita quotidiana erano le grandi protagoniste. Ed ho voluto far recitare i miei figli per fargli capire che il cinema non uno scherzo, che un mestiere vero, con la fatica, le attese, il freddo sul set e tutto il resto".

Il prossimo progetto produttivo dei due fratelli Fiorello entrer nel vivo gi nelle prossime settimane: "Ho da qualche tempo per le mani un soggetto molto bello per una commedia. A breve inizier la scrittura della sceneggiatura. E stamattina Rosario, dopo aver visto che con 'Domani' abbiamo fatto un buon lavoro, mi ha confermato che sar della partita anche per il film". Ma non tutto: "Io sto tentando di convicerlo anche a recitare ma lui per ora mi ha detto di no. Per ha aggiunto che l'ultima parola la dir a sceneggiatura finita. Quindi ha lasciato aperta una porticina", conclude Beppe che, pur sognando di esordire "prima o poi in una commedia perch -dice- non me le propongono mai", non sa neanche lui se questa volta sar anche attore o si limiter alla produzione.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa