Tra i beneficiari la poetessa Alda Merini

Legge Bacchelli, ecco cosa prevede

ultimo aggiornamento: 03 giugno, ore 16:37
Roma - (Adnkronos) - Varata dal Parlamento l'8 agosto del 1985, prevede l'assegnazione di un assegno straordinario vitalizio a tutte le persone che, nel corso della carriera si sono distinte nel mondo della cultura, dell'arte, dello spettacolo e dello sport, ma che versano in condizioni d'indigenza
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 3 giu. - (Adnkronos) - La legge Bacchelli, varata dal Parlamento l'8 agosto del 1985, prevede l'assegnazione di un assegno straordinario vitalizio a tutte le persone che, nel corso della loro carriera, si sono distinte nel mondo della cultura, dell'arte, dello spettacolo e dello sport, ma che versano in situazioni di indigenza. La legge prende il nome dallo scrittore Riccardo Bacchelli che, per primo, ne ha tratto beneficio.

Tra le personalit del mondo della cultura e dello spettacolo che ne hanno beneficiato la scrittrice Anna Maria Ortese, Gavino Ledda, la poetessa Alda Merini, i cantanti Umberto Bindi, Ernesto Bonino e Joe Sentieri, le attrici Alida Valli e Tina Lattanzi, il pugile Duilio Loi, l'attore Salvo Randone.

Della legge ha goduto anche la prima annunciatrice della Rai, Fulvia Colombo, l'eroe di guerra Giorgio Perlasca e il poeta di Andreis, in provincia di Pordenone, Federico Tavan.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa