Duetti eccellenti con Bryan Adams e Reese Witherspoon

Michael Bubl: "Mettetelo su, 'To be loved' il mio disco pi figo"

'To be loved', Michael Bubl 'To be loved', Michael Bubl
ultimo aggiornamento: 14 aprile, ore 11:10
Roma - (Adnkronos) - Quattro inediti e dieci cover del repertorio americano: il sesto album da studio in uscita il 16 aprile. Il crooner canadese lo presenta alla stampa italiana. E ammette: "Sto per diventare padre ed un momento molto felice della mia vita"


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 13 apr. (Adnkronos) - "Penso che sia il miglior album che abbia mai fatto…lo so che quello che dicono tutti quando pubblicano un nuovo cd, ma sul serio…questa volta vero! Giuro! Potete chiedere anche a mia mamma! Ma non dovete crederci solo perch ve lo dico io o ve lo dice mia mamma. Mettetelo su e potrete giudicare voi stessi che quello che dico la verit". Michael Bubl si mostra ironico ma anche molto sicuro di s ("sto per diventare pap, sono cresciuto e sono un uomo che si conosce bene") nel presentare alla stampa italiana, in un albergo romano, il suo sesto album da studio, 'To be loved', in uscita il 16 aprile su etichetta Warner Music che contiene quattro brani originali (uno scritto e cantato col connazionale Bryan Adams) e dieci cover di brani indimenticabili del repertorio americano, da 'To love somebody' dei Bee Gees a 'Who's lovin' you' dei Jackson Five, da 'Have I told you lately' di Elvis a 'Young at heart' di Frank Sinatra. A Sinatra e alla figlia Nancy, Bubl rende un ulteriore omaggio con una reintepretazione di 'Something Stupid' insieme all'attrice premio Oscar Reese Whiterspoon.

Il crooner canadese approfitta della tappa promozionale nella capitale per andare ospite stasera nel programma di Milly Carlucci su Rai1 'Altrimenti ci arrabbiamo' e fare domani uno showcase nell'Auditorium di Rds. "Questo disco -dice- un viaggio attraverso l'amore, tutti i tipi d'amore. L'album contiene tanto swing, tanto rock, tanto soul, tanta felicit ma anche un po' di tristezza: romantico, sincero ed anche figo".

Il nuovo disco segna anche per Michael un sodalizio assoluto con il produttore Bob Rock e un 'allontamento' dal produttore di tutti i suoi primi dischi, David Foster, che compare come collaboratore solo in un brano: "Il grande Bob Rock mi ha aiutato a realizzare tutti i miei sogni. E' un produttore eccezionale. David per me un fratello e un genio ma ha un approccio matematico, un perfezionista. Bob pi simile a me, preferisce sentire le emozioni anche magari sacrificando un po' di perfezione. E per me pi importante questo aspetto in questo momento. Ma con David ci vogliamo bene e restiamo fratelli", assicura.

"Credo di essere anche cresciuto molto come interprete ed autore. In 'To be loved' ho provato una nuova sensazione di libert creativa, ho sentito di potermi spingere oltre e pi a fondo, pur prendendomi dei rischi", sottolinea. "Innanzi tutto ho scritto 4 canzoni, il doppio di quelle composte per l'ultimo album", dice Michael che per sottolinea di non aspirare a fare dischi di soli inediti: "Io amo moltissimo reinterpretare i classici e il repertorio nordamericano che cos ricco. Quindi penso che continuer a fare dischi composti in parte da brani originali e in parte da cover".

Sulla collaborazione con Bryan Adams, Bubl dice: "Il primo album che ho comprato stato proprio 'Reckless in 1985' di Bryan Adams. Era uno dei miei idoli e lo tutt'ora. Immaginatevi quant'ero emozionato a scrivere un brano con lui e ad andare in studio insieme per registrare 'After all', la canzone che abbiamo composto. Abbiamo lavorato benissimo insieme. Abbiamo voci diverse ma che stanno bene insieme. L'unico neo che mentro cantavo Bryan mi scattava migliaia di foto. Non so se voglia ancora fare musica o solo foto", scherza.

Quanto al duetto con Reese Whiterspoon, Bubl molto soddisfatto: "Sono da sempre un suo fan e penso che la sua interpretazione di June Carter Cash sia incredibile. Non stavo nella pelle quando ho saputo che aveva accettato di cantare con me 'Something stupid'. Lavorare con lei stato come un sogno e siamo entrambi molto felici di come sia venuto il brano. Spero che un giorno possa cantarla con me sul palco". Infine il capitolo pi importante: la gravidanza della moglie, l'attrice argentina Luisana Lopilato, che ad agosto dovrebbe dargi il primo figlio. "E' un momento molto felice della mia vita ed ho cercato di stare di pi al fianco di mia moglie, che anche lei molto impegnata nella sua carriera. Ha finito da poco di girare un telefilm per Rai1 e siamo 3 mesi tra Roma e il Trentino. Io non sar mai come quelle star tristi dei film che abbandonano la famiglia per inseguire il successo. Far di tutto per aver sia l'una che l'altra cosa", conclude.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa