Musica: Ligabue, con 'Arrivederci mostro!' supero le mie ossessioni

ultimo aggiornamento: 16 aprile, ore 12:27
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 16 apr. (Adnkronos) - A venti anni esatti dalla pubblicazione dell'album d'esordio ''Ligabue'' (11 maggio 1990) e a cinque anni dall'uscita dell'ultimo album di inediti ''Nome e cognome", l'11 maggio (invece che il 7 come precedentemente annunciato) esce il nuovo atteso album di inediti di Ligabue: ''Arrivederci, mostro!'' (idea di copertina ripresa da Fishj Island di Erik Johansson). Da oggi e' in rotazione radiofonica ''Un colpo all'anima'', il primo singolo estratto dall'album.

''Ognuno di noi ha i propri mostri, i propri fantasmi -dice Ligabue, spiegando il perche' del titolo dell'album- si possono chiamare ossessioni, paure, condizionamenti, senso di inadeguatezza, aspettative e chissa' in quali altri modi ancora. Sappiamo, pero', che sono vivi e sono il filtro attraverso cui chiunque matura la propria, personale visione del mondo. Credo di conoscere abbastanza bene i miei 'mostri', mi fanno compagnia da tanto tempo''.

''Puo' darsi -prosegue il cantante- che sia anche per questa lunga frequentazione che ora, in questa fase della mia vita, mi sembrano meno 'potenti' e 'ingombranti'. Alcuni di loro li ho affrontati in questo album ma era solamente per fargli sapere che li stavo salutando. Loro come tutti gli altri. So benissimo che sarebbe fin troppo bello che fosse un saluto definitivo. Infatti non mi sono permesso di dire: 'Addio, mostro!' ma un piu' prudente e realistico: 'Arrivederci, mostro!'".

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa