Musica: Roma, alla Filarmonica le note di Haydn e le parole di Saramago

ultimo aggiornamento: 31 marzo, ore 15:52

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 31 mar. - (Adnkronos) - La musica di Haydn e le parole del premio Nobel Jose' Saramago: un incontro che la Filarmonica Romana ha pensato per la Settimana Santa, lunedi' alle 21 alla Sala Casella (via Flaminia 118). Un Concerto di Pasqua che affianca per la prima volta in assoluto 'la Musica instrumentale sopra le sette ultime parole del nostro Redentore in croce' (1786) di Haydn, alle parole dello scrittore portoghese Jose' Saramago tratte dal suo 'Vangelo secondo Gesu' Cristo' (1991), riscrittura della storia evangelica vista dagli occhi di un ateo, dove Cristo appare in tutto e per tutto umano, incarnando i dubbi e le sofferenze propri della condizione universale dell'uomo.

Ne saranno interpreti il Quartetto Sinopoli (Oleksandr Semchuk e Paolo Lambardi violini, Antonello Farulli viola e Luca Bacelli violoncello), complesso di recente formazione che si sta affermando nel panorama concertistico internazionale con grande successo, e l'attore romano Daniele Parisi.

Il concerto sara' preceduto dall'incontro a ingresso gratuito 'Uomini, perdonatelo', titolo che prende spunto da una delle frasi piu' famose del libro di Saramago, riflessione sulla divinita'- umanita' di Cristo a confronto con i temi del mondo contemporaneo. Vi partecipano tre figure di spicco come Gabriella Caramore scrittrice, docente, giornalista e autrice del programma radiofonico di cultura religiosa 'Uomini e Profeti' di Radio Tre, Giovanni D'Ercole vescovo ausiliare dell'arcidiocesi dell'Aquila dal 2009 e Giacomo Galeazzi giornalista vaticanista de 'La Stampa'.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
musica
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa