Musica: e' morto Cesare Siepi, celebre basso milanese che trionfo' a New York

ultimo aggiornamento: 06 luglio, ore 12:15
leggi i commenti    commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 6 lug. - (Adnkronos) - Il cantante lirico milanese Cesare Siepi, basso di fama internazionale, e' morto ieri al Piedmont Hospital di Atlanta, negli Stati Uniti, dove abitava da oltre mezzo secolo. Aveva 87 anni. L'annuncio della scomparsa e' stato dato oggi dalla moglie Louellen alla stampa americana, precisando che il marito una decina di giorni fa era rimasto vittima di un infarto.
Durante la sua lunga carriera, Siepi ha cantato nei maggiori teatri d'opera di tutto il mondo riscuotendo sempre enormi consensi di pubblico e di critica, esibendosi dal Covent Garden di Londra all'Opera di vienna, passando per la Fenice di Venezia e la Scala di Milano. Il suo trionfo avvenne negli Usa. Per trent'anni ha calcato il palcoscenico del Metroplitan Opera di New York, specializzandosi nel ''Don Giovanni'' di Mozart. (segue)

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa   
ugc
Amaretta ha scritto (06/07/2010 - ore 17:07) segnala un abuso
ugc
E si, "cantante lirico milanese". E quello che e' stato uno dei piu' grandi bassi italiano del XX secolo? E quello che l'Italia dovrebbe essergli infinitamente grata per quello che ha fatto per il suo paese portando in tutto il mondo la vera arte dell'opera italiana? Ma no, ma che, non l'abbiamo bisogno. Quel vecchietto ormai da "mezzo secolo" che abitava in USA perche' ha avuto la "sfortuna" di innamorarsi di una bella donna americana... ormai e' un traditore. Pero' quando morira' qualcuno delle "stelle" di oggi che cantano la lirica con il microfono - quanto sono sicura di leggere qualcosa tipo di "e' morto il/la piu' grande cantante lirico/a del mondo"! Comunque il grande Cesare Siepi rimane per sempre nella storia e di voi, ingrati e maleducati, che gli chiamate "cantante lirico milanese", non si ricordera' neanche il nome. Le Roi est mort - vive le Roi!
ugc
ugc