'Solo Anna', successo a Roma per l'omaggio teatrale ad Anna Magnani

ultimo aggiornamento: 02 febbraio, ore 15:42
Roma - (Adnkronos) - All'Howtan Space, ancora oggi e domenica, Lidia Vitale nel ruolo dell'attrice a 40 anni dalla morte. Monologo di 50 minuti in atto unico tratto dal testo teatrale di Franco D'Alessandro, 'Roman nights', sulla vita dell'icona del cinema neorealista italiano


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 2 feb. (Adnkronos) - Grande successo ieri sera all'Howtan Space di Roma (Via del Polverone) per la prima di 'Solo Anna', monologo di 50 minuti in atto unico tratto dal testo teatrale di Franco D'Alessandro, 'Roman nights', sulla vita di Anna Magnani, interpretato da Lidia Vitale e diretto da Eva Minemar.

Rappresentato per la prima volta all'Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles nel marzo 2012, Solo Anna tornato a Roma in tre serate: oltre alla prima di ieri, infatti, la piece verr messa in scena anche stasera e domani, 3 febbraio, negli spazi dell'Howtan Space, inaugurando una serie di eventi che prevedono la collaborazione di questo innovativo 'laboratorio' creativo con la takeawaygallery.

Un omaggio che prende vita, dopo gli ottimi riscontri di pubblico e stampa ottenuti a Cleveland, Torino, e sempre a Roma, nell'anno delle celebrezioni del quarantennale della morte dell'attrice simbolo della citt, a pochi passi dalla famosa Piazza, Campo de' Fiori, ambientazione e titolo del primo film che la vede non pi relegata a ruoli secondari ma come vera protagonista, assieme ad Aldo Fabrizi, nel 1943.

Lidia Vitale Anna Magnani: in italiano e inglese, senza un palcoscenico, interagendo tanto con lo spazio che con gli spettatori, dona corpo ed essenza ad undici momenti significativi, altrettanti colloqui ideali, componendo un ritratto pubblico e privato dell'icona del cinema neorealista italiano. Il testo rivela i tratti pi intimi e affascinanti non solo della sua vita, tumultuosa dentro e fuori la scena, ma anche della sua straordinaria carriera di artista riconosciuta a livello internazionale - stata la prima attrice non americana a vincere un Oscar.

L'autore, in questo nuovo lavoro esplora gli aspetti drammatici, divertenti e allo stesso tempo toccanti della donna e dell'artista: dal fallimento del primo matrimonio con Alessandrini, alla sua storia con Massimo Serato da cui ha avuto il suo unico e amatissimo figlio, al grande amore con Roberto Rossellini con cui ha condiviso vita e arte.

Anna Magnani, vissuta a cavallo tra gli anni '30 e '70, ha combattuto per tutta la vita: per ottenere gli stessi diritti lavorativi degli uomini, per imporre un'immagine di donna diversa, per ottenere la patria potest del figlio Luca; ma soprattutto ha combattuto per restare fedele a se stessa e alla propria arte, in cui l'attrice Magnani non pu prescindere dalla donna Anna.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Spettacolo
commenta commenta 0    invia    stampa