Il milanista: "Ho sbagliato"

Testata a Jordan, Gattuso si scusa. Stampa inglese: "Vergogna, mafiosi"

Gattuso e Jordan. Nel tondo lo scozzese con la maglia del Milan  Gattuso e Jordan. Nel tondo lo scozzese con la maglia del Milan
ultimo aggiornamento: 16 febbraio, ore 14:22
Nyon - (Adnkronos/Ign) - La Uefa apre un procedimento disciplinare contro Gattuso: al termine del match di Champions League contro il Tottenham Ringhio ha dato una testata a Joe Jordan, vice del manager del club inglese Harry Redknapp ed ex 'Squalo' del Milan


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Nyon, 16 feb. - (Adnkronos/Ign) - L'Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti di Gennaro Gattuso. Il giocatore del Milan al termine del match di Champions League contro il Tottenham (perso per 1-0 dal Milan) ha dato una testata a Joe Jordan, vice del manager del club inglese Harry Redknapp. Il tutto ripreso dalla telecamere. Jordan, avrebbe provocato il rossonero durante tutto il match, per questo Ringhio lo avrebbe poi aggredito a fine partita. Lo stesso Redknapp ha commentato l'episodio incolpando Gattuso: "Non so perch sia impazzito cos. Ha perso la testa".

Gattuso, pentito, si poi scusato: "Ho perso la testa e mi assumo tutta la responsabilit per le mie azioni. Non voglio dire per cosa abbiamo discusso, ma si trattato di un errore. La responsabilit mia, non avrei dovuto farlo, non c' giustificazione. Non ho alcun problema con gli Spurs. Adesso attender la decisione della Uefa".

Sulla testata durissima la stampa inglese. "Milan's shame" ("Milan vergognoso") la scritta che campeggia sulla prima pagina del Daily Telegraph. Pioggia di critiche e duro biasimo per l'esplosione di rabbia del "crazy Gattuso" (cos rinominato dal tabloid Mirror), capace di trasformare persino un santo in un peccatore: "Il Tottenham brilla, mentre il Milan trasforma San Siro in Sin Siro", scrive il Mirror.

I rossoneri vengono addirittura definiti "mafiosi" dal Daily Mail, che scrive: "How the mafiosi of Milan have made Spurs fans of us all" ("Come i mafiosi del Milan hanno fatto di tutti noi dei tifosi del Tottenham").

E i giochi di parole si sprecano. Per il Sun, quello sceso in campo ieri contro il Tottenham un "Milanimal": "Nutters 0 Heroes 1", "Pazzi 0 Eroi 1".

Il Times non ha mancato di contrapporre al comportamento italiano l'ineccepibile condotta del Tottenham, una squadra ''capace di non cadere nelle provocazioni, risoluta e pragmatica in uno degli stadi pi intimidatori d'Europa'', e si noti come il "peccator Siro" diventi addirittura "intimidatorio".

Jordan, colpito ieri sera da Gattuso gi centravanti scozzese, una vecchia conoscenza di San Siro. Qui infatti arriv nel 1981, trentenne, vestendo proprio la maglia del Milan. Centravanti rossonero quando Gattuso aveva appena due anni e la squadra era tornata in Serie A dopo la vicenda del calcio-scommesse.

'Lo Squalo', nome datogli dai tifosi inglesi per la mancanza di due incisivi superiori, non disput un campionato eccezionale, appena due reti in 22 partite. In quella stagione in rossoneri scoprirono pi il suo carattere che non le sue doti di realizzatore.

Difficili furono i rapporti con l'allenatore Gigi Radice e col resto della squadra in cui giocavano fra l'altro: Franco Baresi, Fulvio Collovati, Mauro Tassotti, Alberigo "Chicco" Evani e Walter Novellino.

"Dopo l'orribile e violento fallo di Flamini, il Milan avrebbe dovuto restare in 10", lamenta ancora il Daily Mail, che non risparmia neanche l'arbitro, colpevole a detta del giornale inglese di essere stato poco severo con i giocatori del Milan. Il Guardian, infine, auspica che "gli episodi riguardanti Gattuso e Flamini rubino attenzione all'eccellente performance degli Spurs".

Per la cronaca il Milan in quella stagione retrocesse in serie B.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Sport
commenta commenta 0    invia    stampa