Tutti i numeri del Museo del XXI Secolo

I primi 100 giorni del Maxxi di Roma, 115 mila spettatori e 850 ore di apertura

ultimo aggiornamento: 24 settembre, ore 16:44
Oltre 731mila contatti web e una MAXXI Community che conta 13mila partecipanti, circa 10mila cataloghi venduti
commenta commenta 0     vota vota 19    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 24 set. (Pronto Italia) - Tutti i numeri portano al Maxxi.100 giorni, 850 ore d'apertura, 115mila visitatori (140mila con quelli delle giornate inaugurali), oltre 731mila contatti web e una MAXXI Community che conta 13mila partecipanti, circa 10mila cataloghi venduti, con il record della guida del MAXXI di cui sono state vendute 6.880 copie.Questi in sintesi i primi 100 giorni di vita del Maxxi che vuole fare di piu'. A partire dalle aperture serali che dal 2 ottobre raddoppiano in via sperimentale fino alla fine dell'anno: oltre al giovedi', anche il sabato sara' possibile visitare il museo fino alle 22, con un calendario ricco di nuove mostre, incontri e appuntamenti. Continuano anche in autunno le mostre inaugurali: Gino De Dominicis: l'Immortale (fino al 7 novembre 2010); Luigi Moretti Architetto. Dal razionalismo all'informale (fino al 28 novembre 2010) e Spazio. Spazio si arricchira' di altre opere, per offrire nuovi punti di vista su un tema cosi' complesso e ampliare la presentazione della collezione del museo. Saranno esposte le opere di Francis Alys, Pier Paolo Calzolari, Armin Linke, Tony Oursler e Shahzia Sikander. Ci sono poi le nuove mostre.

A lezione con Carlo Scarpa a cura di Franca Semi (8 ottobre - 7 novembre 2010): 17 carboncini inediti di Carlo Scarpa e un estratto delle registrazioni delle sue ultime lezioni allo Iuav di Venezia, con la rara possibilita' di ascoltare dalla voce registrata di Scarpa i commenti al suo lavoro. In visione il video ''Carlo Scarpa. Una lezione di architettura'', prodotto dal Maxxi Architettura. Premio Italia Arte Contemporanea 2010 a cura di Bartolomeo Pietromarchi (4 dicembre 2010 - 20 marzo 2011): Rosa Barba, Rossella Biscotti, Gianluca e Massimiliano De Serio, Piero Golia: sono i 4 giovani finalisti della prima edizione del Premio e i protagonisti di una mostra che vestira' il Maxxi di quattro progetti site-specific in cui i temi della piu' scottante attualita' si sposano con quelli piu' intimi, in una costante alternanza di linguaggi e contaminazione tra arte e architettura. Contemporaneo.doc/Docva. L'Archivio di Careof & Viafarini a cura di Maxxi base (4 dicembre 2010 - 27 febbraio 2011): oltre 3000 portfolio da consultare, un jukebox con circa 200 video, l'archivio completo on line: una mostra interattiva che racconta, attraverso il lavoro di Careof e Viafarini, chi sono e cosa fanno i giovani artisti e curatori di oggi. Pier Luigi Nervi. Architettura come sfida. Roma: ingegno e costruzione a cura di Carlo Olmo, sezione romana a cura di Sergio Poretti e Tullia Iori (15 dicembre 2010 - 20 marzo 2011): al grande maestro italiano definito ''il piu' geniale modellatore di cemento armato della nostra epoca'' il Maxxi dedica una mostra con un'ampia selezione delle sue principali opere e in esclusiva l'approfondimento sugli edifici realizzati in tempi record per Roma 60: il Palazzetto dello Sport e lo Stadio al Flaminio, il Viadotto di Corso Francia e il Palazzo dello Sport all'Eur.

Maxxi Cantiere d'autore. Racconto fotografico a cura di Francesca Fabiani (15 dicembre 2010 - 6 marzo 2011): 20 fotografi (tra cui Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Guido Guidi, Raffaela Mariniello, Paola De Pietri) per raccontare la continua trasformazione del cantiere del MAXXI. Una ''memoria d'autore'', un patrimonio di sguardi che restituisce le tante, a volte contraddittorie suggestioni che il cantiere di questa grande opera ha saputo suscitare. Alle mostre si affianca una serie di incontri con gli artisti, approfondimenti, visite guidate. Appuntamenti pensati per rispondere alle esigenze di un pubblico sempre piu' appassionato e curioso. Le storie dell'arte/1960_2010 otto lezioni di arte contemporanea (18 settembre 2010-16 aprile 2011): critici e docenti universitari raccontano al pubblico come sia cambiata l'arte negli ultimi 50 anni, le idee e i movimenti che l'hanno rivoluzionata, i protagonisti. Un'occasione per accostarsi a questo universo complesso, capirlo e apprezzarlo. LO spazio delle parole. Dieci Incontri con i protagonisti della mostra (21 settembre 2010 - 23 gennaio 2011) a cura di Gabi Scardi e Pippo Ciorra. Dieci conversazioni in cui gli artisti e gli architetti presenti in Spazio, il primo allestimento tematico delle collezioni del museo, raccontano se stessi, le loro opere e la loro ricerca.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
non ci sono tag per questa notizia
tutte le notizie di LinguaItaliana
commenta commenta 0    invia    stampa