'Ndrangheta, 30 arresti appartenenti cosca Ariola. Fermato anche ex sindaco

ultimo aggiornamento: 25 gennaio, ore 10:36
Catanzaro - (Adnkronos) - Sono ritenuti responsabili di associazione mafiosa finalizzata alle estorsioni, ai danneggiamenti e alla turbativa di appalti pubblici. Nelle indagini sono stati svelati i risvolti di una faida ventennale che ha insanguinato i boschi delle Serre vibonesi


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 10    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Catanzaro, 25 gen. (Adnkronos) - I poliziotti della squadra mobile di Catanzaro hanno eseguito 30 provvedimenti di arresto tra la Calabria, Piemonte e Toscana, nei confronti di soggetti facenti parte della cosca Ariola con influenza nei territori delle preserre vibonesi.

Gli arrestati sono ritenuti responsabili di associazione mafiosa finalizzata alle estorsioni, ai danneggiamenti e alla turbativa di appalti pubblici con il coinvolgimento anche di amministratori locali. Nelle indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro sono stati svelati i risvolti di una faida ventennale che ha insanguinato i boschi delle Serre vibonesi. Fra gli arrestati figurano inoltre soggetti specializzati nei sequestri di persona, che nei primi anni '90 si sono resi responsabili di tale reato a carico di diversi imprenditori.

C'e' anche un ex sindaco tra gli arrestati nell'operazione condotta questa mattina dalla squadra mobile di Catanzaro. Si tratta di un ex amministratore di un comune delle preserre vibonesi.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Calabria
commenta commenta 0    invia    stampa