Conai premia i 'Comuni Ricicloni'

Acerra 'Start up'', in un anno e mezzo dal 10 al 62% di raccolta differenziata

ultimo aggiornamento: 10 luglio, ore 15:05
Roma - (Adnkronos) - Il nuovo progetto ha permesso l'eliminazione dei contenitori stradali, con benefici ambientali sul territorio e proprio in concomitanza con l'emergenza rifiuti.


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 7    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 10 lug. -(Adnkronos) - In un solo anno e mezzo passata dal 10% al 62% di raccolta differenziata, aggiudicandosi il premio ''Start up'' per aver implementato efficacemente il nuovo piano su tutto il territorio comunale. Il buon esempio arriva da Acerra, premiata oggi dal Conai, il Consorzio nazionale imballaggi, nell'ambito di "Comuni Ricicloni", il concorso promosso da Legambiente. La menzione speciale ''Teniamoli d'occhio'' va invece a Potenza e Sabaudia che hanno sviluppato un piano per la riqualificazione del servizio di raccolta.

Prima del nuovo sistema, introdotto ad aprile 2011, la raccolta di Acerra veniva fatta in maniera prevalentemente stradale. Il nuovo progetto, redatto in collaborazione con Conai, ha permesso l'eliminazione dei contenitori stradali, con benefici ambientali sul territorio e proprio in concomitanza con l'emergenza rifiuti. I vantaggi visibili nell'immediato hanno incoraggiato l'intera cittadinanza a fare pi attenzione e a vigilare sul nuovo servizio con l'avvio del ''porta a porta'' per tutte le frazioni: carta, vetro, multimateriale leggero (plastica e metalli), organico, indifferenziato.

Potenza partiva da una situazione di raccolta stradale in cui i rifiuti erano praticamente raccolti tutti insieme con un cassonetto per il multimateriale composito (plastica, alluminio, acciaio, carta e indumenti) ma ha sviluppato un nuovo piano di raccolta differenziata secondo il ''modello Conai'' con la raccolta monomateriale di carta e vetro e multimateriale leggero. Il piano prevede la suddivisione del territorio in tre aree principali (centro storico, centro abitato e contrade) con l'obiettivo di raggiungere a pieno regime il 65% di raccolta differenziata.

L'altra menzione speciale andata a Sabaudia, comune di circa 20.000 abitanti, a forte impatto turistico. In questo caso Conai ha proceduto elaborando un piano di fattibilit per la gestione integrata dei rifiuti, che propone la raccolta in maniera domiciliare. Nei primi mesi del 2012 la raccolta differenziata si attestata intorno al 50%.

''Abbiamo deciso di supportare questa iniziativa per sostenere e valorizzare l'ottimo lavoro svolto da alcune realt comunali virtuose - commenta Walter Facciotto, direttore generale Conai - Con questi riconoscimenti vogliamo raccontare e premiare le buone pratiche della raccolta differenziata da parte dei cittadini, ma anche sensibilizzare le amministrazioni locali affinch incentivino proprio la qualit della raccolta differenziata, funzionale ai migliori risultati di riciclo. Ci tengo a sottolineare, inoltre, che queste menzioni speciali sono state attribuite a 3 realt del Centro - Sud Italia, dove Conai sta lavorando con impegno straordinario. Il mio auspicio che le menzioni di oggi saranno i premi di domani''.

I risultati sono frutto dell'accordo Anci-Conai, che assicura il ritiro dei rifiuti di imballaggio raccolti a livello urbano ai comuni convenzionati, garantendone l'avvio al riciclo. In questo modo i rifiuti urbani si trasformano in una risorsa da valorizzare per produrre nuova ricchezza, delle vere e proprie ''miniere metropolitane'': dal l 2000 al 2011 la raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio gestita in convenzione Anci-Conai quasi quintuplicata (+450%). A livello nazionale, nel 2011 sono stati recuperati 3 imballaggi su 4, erano 1 su 3 nel 1998.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Campania
commenta commenta 0    invia    stampa