Napoli, Carabinieri fermano un pregiudicato: famigliari ed amici assaltano la caserma

ultimo aggiornamento: 16 aprile, ore 21:18
Napoli - (Adnkronos) - Il bilancio di 4 arrestati: il fermato, i due figli e il cognato; la moglie stata denunciata in stato di libert. Quattro militari, durante i tafferugli, sono rimasti feriti e portati in ospedale. Anche sei persone che avevano partecipato agli scontri sono state portate al nosocomio Maresca
commenta commenta 0     vota vota 7    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Napoli, 16 apr. (Adnkronos) - Un pregiudicato di 38 anni, presunto affiliato al clan Falanga, attivo a Torre del Greco (Napoli), e' stato arrestato per detenzione illegale di pistola. L'uomo era appena uscito da casa e si era posto alla guida della sua vettura in compagnia della moglie quando, e' stato bloccato dai carabinieri. Il 38enne nascondeva nella cintola una pistola. Quando i carabinieri hanno tentato di perquisirlo lui ha reagito e si e' scagliato contro i militari. La pistola e' caduta a terra ma la moglie cercando di approfittare della confusione ha tentato di prenderla per nasconderla ai carabinieri. Il gesto non le e' riuscito e i due sono stati bloccati mentre la pistola e' stata sequestrata. In strada si e' scatenata una rivolta contro i carabinieri. Amici e parenti hanno tentato di farli fuggire ma senza riuscirvi.

Marito e moglie sono stati rinchiusi nell'auto dei militari, ripartita a forte velocita' verso la caserma. Ma, a bordo di auto e motorini gli amici e i parenti della coppia hanno iniziato un inseguimento. Davanti alla caserma hanno tentato nuovamente di far fuggire il 38enne e sua moglie ma il tentativo e' stato scongiurato. Tra i militari e circa una quarantina di persone si e' scatenata una guerriglia durata a lungo. La folla ha cercato di assaltare la caserma ma il tentativo e' stato scongiurato. Alla fine sono stati arrestgati i due figli e il cognato del pregiudicato. Ma la tensione non e' calata. All'ospedale Maresca dove sono stati portati i feriti i carabinieri sono nuovamente intervenuti per sedare gli animi.

Il bilancio e' di 4 arrestati: il 38enne, i due figli di 23 e 19 anni, e il cognato di 33. La moglie del pregiudicato e' stata denunciata in stato di liberta'. La pistola sequestrata e' una calibro 7,65. I carabinieri stanno cercando di chiarire se l'uomo si apprestasse ad usarla contro qualcuno oppure per difendersi da eventuali agguati di camorra.

Quattro carabinieri durante i tafferugli sono rimasti feriti e portati in ospedale. Anche sei persone che avevano partecipato agli scontri sono state portate all'ospedale Maresca.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Campania
commenta commenta 0    invia    stampa