Napoli, dopo tam tam on line psicosi sisma: Osservatorio vesuviano travolto da telefonate

ultimo aggiornamento: 12 marzo, ore 20:32
Napoli - (Adnkronos) - Il direttore: "Voci senza fondamento perche' l'attivita' vulcanica e' nella norma"
commenta commenta 0     vota vota 9    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Napoli, 12 mar. - (Adnkronos) - E' bastato un tam tam sul web e l'annuncio di un falso allarme terremoto previsto per oggi a Napoli si e' trasformato in vera e propria psicosi: i centralini della protezione civile della Campania, dei vigili del fuoco di Napoli e dell'Osservatorio vesuviano sono letteralmente presi d'assalto. "Stiamo ricevendo tantissime chiamate da persone preoccupate perche' hanno avuto notizia della previsione di un terremoto con conseguenze anche vulcaniche", spiega all'ADNKRONOS Marcello Martini, direttore dell'Osservatorio Vesuviano che ha messo addirittura in primo piano sul sito internet una comunicazione per rassicurare i cittadini che le voci "non trovano nessun riscontro nei dati geofisici e geochimici di monitoraggio".

"Dal punto di vista scientifico - spiega Martini - l'attivita' vulcanica nell'area e' nella norma rispetto a quella gia' riscontrata in passato. Non si osservano fenomeni particolari, tenendo conto che si verificano circa 800 volte all'anno terremoti di bassissima energia, che normalmente non vengono neppure avvertiti dalla popolazione".

A mandare in tilt i centralini, spiega Martini, tante persone che dicevano di aver saputo del presunto pericolo on line. A chiamare per avere rassicurazioni anche tante scuole. "Mi auguro che sia fatta chiarezza sull'origine di questa falsa notizia - conclude il direttore dell'Osservatorio Vesuviano - che ha causato un disagio estremo nella popolazione ma anche nella nostra attivita'".

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Campania
commenta commenta 0    invia    stampa