Appiccato fuoco in 7 stanze del Cie di Gradisca d'Isonzo, 5 arresti

ultimo aggiornamento: 24 febbraio, ore 20:37
Gorizia - (Adnkronos) - Fermati cinque tunisini che fanno parte del contingente di extracomunitari sbarcati a Lampedusa e poi trasferiti in Friuli il 12 febbraio scorso


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 8    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Gorizia, 24 feb. - (Adnkronos) - Una sessantina di immigrati, ospiti del Cie (Centro di identificazione) di Gradisca d'Isonzo (Gorizia), tra le 10.30 e le 11 ha appiccato il fuoco alle 7 stanze nelle quali era ospitata. Dalle prime frammentarie notizie rese note dalla prefettura di Gorizia, sembra che gli immigrati abbiano incendiato i materassi e le poche suppellettili delle camerate. L'incendio e' stato domato dai Vigili del fuoco di Gorizia e la protesta e' stata sedata dalle forze dell'ordine. Sembra che in 3 delle 7 camerate sia parzialmente crollato l'intonaco del soffitto, altre 3 sono completamente inagibili e una sembra solo parzialmente agibile.

La polizia ha arrestato 5 tunisini, individuati tra i responsabili dell'incendio. I tunisini fanno parte del contingente di extracomunitari sbarcati a Lampedusa e poi trasferiti in Friuli il 12 febbraio scorso. L'ipotesi di reato contestata agli extracomunitari e' il danneggiamento aggravato. I cinque nordafricani sono stati rinchiusi nel carcere di Gorizia.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Friuli Venezia Giulia
commenta commenta 0    invia    stampa