Sanita, Commissione regionale approva petizione su cura Zamboni

ultimo aggiornamento: 14 febbraio, ore 18:27
Trieste - (Adnkronos) - Per prestazioni a malati di sclerosi multipla all'interno del Servizio sanitario. Ora arriver in Consiglio accompagnata da un ordine del giorno


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 4    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Trieste, 14 feb. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Approvata a maggioranza dalla III Commissione consiliare del Friuli Venezia Giulia la petizione promossa dall'Associazione Ccsvi (insufficienza venosa cronica cerebrospinale), che chiede il ripristino immediato delle prestazioni di diagnosi e trattamento della Ccsvi nei pazienti con sclerosi multipla all'interno del Servizio sanitario e l'avvio di centri di diagnosi e cura per il suo trattamento. Dalla Commissione, la petizione dell'Associazione che sostiene gli studi dell'angiologo ferrarese Paolo Zamboni - 'padre' della controversa teoria che collega Ccsvi e sclerosi multipla - arrivera' in Consiglio regionale accompagnata da un ordine del giorno. Una scelta motivata dal fatto che il provvedimento non puo' essere modificato, ma solo accolto o respinto.

Durante il voto - riporta una nota regionale - ci sono state osservazioni dei consiglieri che hanno sollecitato chiarimenti e approfondimenti scientifici sulla sperimentazione, sulla ricerca in corso, le terapie farmacologiche, i rischi, le aspettative dei pazienti, ma anche sulle soluzioni adottate altrove. Il Friuli Venezia Giulia, al momento, ha aderito a due studi sul tema della Ccsvi e la sclerosi multipla: uno, di tipo osservazionale, attualmente in corso nel centro di Trieste, basato su 685 pazienti, finalizzato a valutare la correlazione tra la sclerosi e la malformazione vascolare. L'altro, di tipo interventistico, nei centri di Trieste e di Udine, per valutare l'efficacia clinica e la sicurezza dell'intervento di disostruzione delle vene extracraniche nei pazienti con sclerosi multipla e diagnosi di Ccsvi, per il quale e' gia' stata avviata la formazione per la diagnostica e che potrebbe essere concluso nell'estate 2013.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Friuli Venezia Giulia
commenta commenta 0    invia    stampa