Film sui muri di Roma, 'guerriglia' dei precari per la cultura a portata di tutti

ultimo aggiornamento: 02 aprile, ore 18:50
Roma - (Ign) - Dalle 20 in poi da piazza Navona al Pigneto, passando per Santa Maria dei Monti, verr proiettato un collage di immagini tratte da film che negli ultimi anni hanno trattato il tema del precariato e del mondo dei giovani


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 4    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 2 apr. (Ign) - Un collage di immagini tratte da film che negli ultimi anni hanno saputo raccontare il mondo dei giovani e del precariato, proiettati sui muri di tre piazze di Roma.

E' la manifestazione di ''guerriglia pacifica'' messa in campo oggi a Roma dal comitato di giovani precari 'Il nostro tempo adesso, la vita non aspetta' per sensibilizzare i cittadini sui temi della manifestazione di sabato 9 aprile e ''rimarcare il diritto di ognuno ad accedere alla cultura in ogni sua forma''.

Il senso dell'iniziativa prende infatti spunto dalla costatazione che ''l'accesso alla cultura uno dei tanti problemi dei giovani e dei precari. Mostre, concerti, eventi - ricordano gli organizzatori - hanno spesso dei costi proibitivi per chi ha uno stipendio misero, un contratto atipico, o senza lavoro e si vede costretto a tagliare dai costi di spesa le voci che riguardano le proprie passioni e i propri interessi''.

Ispirati da una scena di 'Nuovo cinema Paradiso' di Giuseppe Tornatore (nella foto) in cui il proiezionista Alfredo decideva di proiettare il film gratuitamente sulla facciata di un palazzo, il comitato dei precari ha deciso di fare lo stesso, a partire dalle 20, con un collage di film italiani (da 'Santa Maradona', a 'Tutta la vita davanti' passando per 'Dopo mezzanotte', intervallati da spezzoni della serie tv Boris, ''unico prodotto televisivo italiano che ha saputo raccontare senza facili retoriche il mondo degli 'stagisti schiavi'") a piazza Navona, piazza Santa Maria dei Monti e piazza del Pigneto.

''I luoghi in cui si terranno queste proiezioni non sono stati scelti a caso - spiegano gli organizzatori - il primo stato il set di alcune delle scene pi significative di 'Ieri, oggi e domani' di Vittorio De Sica. Monti il quartiere dove per anni vissuto Mario Monicelli, il Pigneto rappresenta quella periferia tanto cara a Pier Paolo Pasolini''.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Lazio
commenta commenta 0    invia    stampa