A Genova parte progetto 'Multitaxi', sconti a chi viaggia con altri passeggeri

ultimo aggiornamento: 22 marzo, ore 21:11
Genova - (Adnkronos) - Elaborato dal Comune con l'Universit e l'Amt, e la collaborazione di una commissione tecnica costituita da taxisti. Previste riduzioni dal 25 al 70 per cento sui tratti comuni


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 10    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Genova, 22 mar. - (Adnkronos) - Parte a Genova il 2 aprile il progetto ''Multitaxi'', elaborato dall'amministrazione comunale con l'Universita' di Genova (Centro Interuniversitario Ricerca Trasporti) e l'Amt, e la collaborazione di una commissione tecnica costituita da taxisti. Hardware e software sono stati curati dalle societa' genovesi Softeco Sismat, El. Mas. e Gruppo Sigla. Con Multitaxi vengono effettuati sconti progressivi dai due passeggeri in su: due passeggeri hanno, sul tratto di percorso che li accomuna, uno sconto del 25 per cento, poi sconto al 40% con 3 clienti, al 50% con 4, al 55 con 5, al 60 con 6, al 65 con 7, fino a un massimo del 70 % con otto passeggeri. Due passeggeri che viaggiano insieme (una coppia, per esempio) pagano una sola quota di tariffa.

Altri sconti sono sulla quota fissa di inizio corsa e sui supplementi (festivo, notturno, aeroporto e porto). Il software adottato e l'utilizzazione del centralino di Amt, l'azienda di trasporto pubblico, garantiscono l'efficienza del sistema per quanto riguarda richieste immediate e prenotazioni, ma si potra' prendere il taxi anche al posteggio di partenza o fermarlo per strada, i mezzi saranno riconoscibili grazie a un display luminoso sul tetto, che indichera' la destinazione prevista, e a scritte sulle fiancate e sul lunotto. Un altro aspetto messo a punto e' quello della sicurezza: il conducente, in caso di pericolo, preme un tasto che invia in automatico ai carabinieri un sms con l'indicazione della posizione del veicolo, determinata con un sistema satellitare. Il progetto e' finanziato dal ministero dell'Ambiente.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Liguria
commenta commenta 0    invia    stampa