Milano, cercano di importare specie protette: tre denunciati

ultimo aggiornamento: 03 novembre, ore 12:56
Milano - (Adnkronos) - Un passeggero in arrivo allo scalo di Linate dal Gambia stato sorpreso con un pappagallo appartenente alla specie Poicephalus Senegalus Senegalus nascosto nella borsa a tracolla


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 2    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Milano, 3 nov. (Adnkronos) - Tre persone sono state denunciate per aver importato in Italia specie animali protette. All'aeroporto milanese di Linate i militari della Guardia di Finanza, con la collaborazione dei funzionari dell'agenzia delle dogane, hanno individuato e segnalato tre cittadini stranieri che stavano cercando di portare nel territorio nazionale specie di fauna e flora protette.

Un passeggero in arrivo allo scalo di Linate dal Gambia e' stato sorpreso con un pappagallo appartenente alla specie Poicephalus Senegalus Senegalus nascosto nella borsa a tracolla. L'uccello, appartenente a una categoria di volatili protetti che necessitano di una specifica licenza Cites, la convenzione di Washington, e' stato affidato per il mantenimento a una struttura specifica.

Inoltre nel bagaglio di una cittadina di nazionalita' croata, residente in Italia, in rientro dalla Nigeria, durante i controlli doganali sono state rinvenute due zanne di avorio della lunghezza di un metro circa ciascuna per un peso complessivo di 10 chilogrammi. Infine una donna e' stata sorpresa mentre stava cercando di introdurre illegalmente il carapace di una tartaruga del peso di circa 3,5 chili.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Lombardia
commenta commenta 0    invia    stampa