Balduzzi: ''Grande il suo contributo allo stimolo della ricerca biomedica''

San Raffaele, morto don Verz Rotelli offre 305 mln per l'istituto

Don Verz (Foto SkyTg 24)  Don Verz (Foto SkyTg 24)
ultimo aggiornamento: 31 dicembre, ore 13:33
Milano - (Adnkronos) - Stroncato da un infarto a 91 anni. Lo apprende l'Adnkronos da fonti vicine all'ospedale. I funerali a Illati il 2 gennaio. Il portavoce dell'Irccs: ''Lo stress pu essere fatale". Offerta migliorativa per l'istituto dal patron del gruppo ospedaliero San Donato. Nessuna proposta da Humanitas. Don Verz, il sacerdote imprenditore. San Raffaele, l'ospedale da 1,5 miliardi di debiti al rilancio


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 13    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Milano, 31 dic. (Adnkronos) - E' morto don Luigi Verz, fondatore dell'Istituto scientifico Universitario San Raffaele di Milano. Aveva 91 anni. Lo apprende l'Adnkronos da fonti vicine all'ospedale. Si spento questa mattina alle 7.30 circa presso l'unit coronarica del San Raffaele. Don Luigi, si legge in una nota dell'Irccs di via Olgettina, era stato ricoverato durante la notte, intorno alle 2.30 per "l'aggravarsi della sua situazione cardiaca".

"Don Verz morto per un infarto cardiaco -spiega ai giornalisti l'ufficio stampa dell'Irccs di via Olgettica, Paolo Klun - era da un anno che la sua situazione cardiaca era compromessa. Tanto che era gi stato ricoverato anche l'anno scorso di questi tempi, nell'unit coronarica dove oggi morto".

Ieri aveva accusato dei dolori alla schiena, continua Klun. "Poi intorno all'1 del mattino si sentito male" e alle 2.30 stato portato dalla cascina dove lui vive con i Sigilli (i suoi fedelissimi) al vicino ospedale San Raffaele, "dove intorno alle 7.30 morto".

Per il portavoce dell'Irccs ''l'acuirsi dell'attenzione sulla persona di don Luigi Verz, stimolato dalla sua lettera scritta il 10 dicembre per spiegare la sua posizione in relazione alle ultime vicende del San Raffaele, pu avere amplificato una situazione di tensione. Si sa che lo stress pu essere fatale".

"Negli ultimi tempi lo vedevo stanco ma in forma, faceva sempre le sue solite battute - dice Klun a chi gli chiede se le ultime notizie sulle indagini abbiano influito sul peggioramento delle sue condizioni - facile fare parallelismi. Io non sono un medico. Ma posso dire che Don Verz era una persona forte e ha sempre agito bene ed sempre stato in casa, circondato dalle persone che vivevano con lui. E' stato cosciente fino alla fine anche all'arrivo in ospedale".

Per don Paolo Andrea Natta, assistente spirituale della comunit universitaria Vita-Salute San Raffaele, " difficile entrare nel cuore di una persona. Ma don Luigi Verz era certamente provato per un'infinit di attacchi che ci sono stati verso questa opera che lui ha creato e alla quale ha dato tutta la sua vita". "Penso che di don Verz - conclude - sentiremo parlare a lungo nel futuro quando tutto questo rumore si spegner e si potr riflettere pi equilibratamente sulla sua persona":

L'ultimo viaggio di Don Verz sar verso il suo paese natale: Illati, in provincia di Verona. L si celebreranno luned 2 gennaio i funerali del sacerdorte-manager.

Un primo programma prevede che don Verz resti a casa fino a luned, quando nella mattinata sar trasferito in uno spazio che verr allestito appositamente nell'ospedale per permettere al personale di portargli un ultimo saluto. Poi il viaggio della salma verso Illasi, dove nelle prime ore del pomeriggio di luned dovrebbero svolgersi i funerali celebrati, a quanto si apprende in queste ore, dal vescovo di Verona.

Secondo quanto riferisce don Paolo Andrea Natta, responsabile spirituale della comunit Vita Salute San Raffaele, la volont di don Verz era quella di essere sepolto in una cappella 'Madonna della Vita' che si trova nell'ospedale San Raffaele. Un pensiero che accarezzava da alcuni anni tanto che aveva persino fatto riprodurre artisticamente alcuni simboli presenti nella piccola cappella dell'Opera Monte Tabor di Illasi. Dopo Verz aveva pensato nei dettagli al punto in cui essere sepolto: dietro all'altare di questa cappella.

Nell'esprimere il proprio cordoglio, il ministro della Salute Renato Balduzzi ricorda il grande contributo di Don Verz ''allo stimolo della ricerca biomedica e la capacit di scegliere e valorizzare le eccellenze professionali. Sui profili etici e personali, e sulle vicende al vaglio dei magistrati - ha aggiunto il ministro - non ritengo mio compito, soprattutto oggi, entrare".

Il cardinale Carlo Maria Martini ha inviato un messaggio scritto alle consacrate che facevano riferimento al fondatore del San Raffaele, assicurando il suo ricordo nella preghiera. Lo riferiscono fonti vicine all'ex arcivescovo di Milano. .

Il cantante pugliese Albano Carrisi , commentando la notizia, dichiara all'Adnkronos: "Ho sempre visto don Verz come benefattore. E ora, dopo che tutti sono andati contro di lui, mi chiedo se morto o l'hanno aiutato a morire. Quello che ha fatto sotto gli occhi di tutti. Ha realizzato due gioielli per l'umanit unici: sono l'Universit, frequentata da professori del calibro di Cacciari e Ernesto Galli della Loggia, e l'ospedale che un fiore all'occhiello per l'Italia".

Bobo Craxi, responsabile della politica estera del Partito socialista italiano, si dice addolorato per la scomparsa di Don Verz ''una personalit di primo piano, un prete scomodo che paga oltre misura una campagna denigratoria e un massacro mediatico''.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Lombardia
commenta commenta 0    invia    stampa