Condannato a 19 anni di reclusione in Italia, aveva un carico pendente anche con l'autorit giudiziaria americana

Mafia, arrestato Rosario Naimo: latitante dal 1995 tradito da un malore

ultimo aggiornamento: 29 ottobre, ore 18:35
Palermo - (Adnkronos) - L'uomo si sentito male in strada e, quando una pattuglia della Guardia di Finanza gli si avvicinata per soccorrerlo, si comportato in modo sospetto. Individuato anche il covo dove abitava


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 10    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Palermo, 29 ott.- (Adnkronos) - Ha un malore per strada a causa di una emorragia a un occhio ma quando una pattuglia della Guardia di Finanza gli si avvicina per soccorrerlo chiedendogli anche i documenti si e' comportato in modo sospetto. Dopo un accurato controllo i baschi verdi hanno scoperto che si trovavano davanti a Rosario Naimo, latitante dal 1995 perche' condannato a 19 anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso e traffico internazionale di stupefacenti. A carico di Naimo pendeva, inoltre, un'ordinanza di carcerazione emessa dall'autorita' giudiziaria americana per associazione a delinquere finalizzata all'importazione e distribuzione di cocaina.

Naimo soffriva da tempo di gravi problemi alla vista e proprio mercoledi' scorso aveva avuto un'emorragia all'occhio destro mentre era per strada. Naimo e' stato trasportato dalla pattuglia in ospedale. Ulteriori indagini svolte dal Gico hanno poi permesso di individuare il covo dove il ricercato abitava. Qui sono stati sequestrati denaro contante nella sua disponibilita' per 210.500 euro e 16.530 dollari. Dopo le cure Naimo e' stato trasferito in carcere dove si trova a disposizione dell'autorita' giudiziaria.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Sicilia
commenta commenta 0    invia    stampa