Mafia, riprende processo Bosio: oggi deposizione pentito Cucuzza

ultimo aggiornamento: 20 maggio, ore 15:24
Palermo - (Adnkronos) - L'unico imputato il boss Nino Madonia, considerato il mandante dell'omicidio. Il chirurgo fu ucciso nel 1981 a Palermo, davanti alla moglie, con diversi colpi di pistola


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 4    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Palermo, 20 mag. - (Adnkronos) - E' ripreso davanti alla Corte d'Assise di Palermo il processo per l'omicidio di Sebastiano Bosio, il chirurgo vascolare palermitano ucciso nel 1981 a Palermo davanti alla moglie con diversi colpi di pistola. Oggi e' prevista la deposizione del pentito Salvatore Cucuzza. I primi due processi erano stati archiviati con un sostanziale nulla di fatto, ma un anno fa, dopo l'insistenza dell'allora Procuratore aggiunto di Palermo Ignazio De Francisci e quella del pubblico ministero Lia Sava, il dibattimenti e' stato riaperto.

L'unico imputato e' il boss Nino Madonia, soprannominato 'u dutturi' e considerato il mandante dell'omicidio Bosio, stando alle testimonianze di alcuni collaboratori di giustizia. Ad accusarlo, tra gli altri, e' il pentito Francesco Di Carlo che aveva cosi' ricostruito davanti ai giudici della Corte d'assise l'uccisione di Bosio: "So che il professore Bosio si era accanito a operare un certo Pietro o Pino Fascella. Usci' una voce in Cosa nostra che il medico aveva curato questo Fascella, un mafioso della famiglia di Santa Maria di Gesu, ferito in un conflitto a fuoco dai poliziotti a Villagrazia. Venne colpito a un piede e gli fu amputato.

Secondo i mafiosi non c'era bisogno di amputarglielo, il dottore lo avrebbe fatto perche' era contro Cosa nostra e quindi doveva essere eliminato". Da oggi, dopo il trsferimento del pm Lia Sava a Caltanissetta, a rappresentare l'accusa sara' il pm Daniele Pace. Presenti in aula le due figlie del chirurgo ucciso, Silvia e Lili Bosio, che si sono costituite parte civile insieme con l'Ordine dei Medici.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Sicilia
commenta commenta 0    invia    stampa