Emergenza polveri sottili a Treviso, denuncia Aduc alla Procura

ultimo aggiornamento: 17 dicembre, ore 16:09
Treviso - (Adnkronos) - ''I bambini - spiega l'associazione di consumatori - sono i pi esposti all'inquinamento atmosferico poich il loro tratto respiratorio ha mucose pi sottili, il sistema immunitario non ancora del tutto efficiente e la frequenza respiratoria aumentata li espone a un maggior contatto con le sostanze inquinanti''


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 10    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Treviso, 17 dic. (Adnkronos) - L'Aduc ha presentato un esposto/denuncia alla Procura di Treviso in relazione all'emergenza polveri sottili in citta'.

''I bambini - spiega l'associazione di consumatori - sono i piu' esposti all'inquinamento atmosferico poiche' il loro tratto respiratorio ha mucose piu' sottili, il sistema immunitario non e' ancora del tutto efficiente e la frequenza respiratoria aumentata li espone a un maggior contatto con le sostanze inquinanti, condizione che si realizza nella scuola materna G. Bricito di Viale Fratelli Cairoli di Treviso, situata nei pressi della centralina Arpav che registra da 30 giorni una media giornaliera di 78 microgrammi di polveri per metro cubo d'aria, con picchi di 136 mg. La legge fissa il limite a 50. Il sindaco e le autorita' sanitarie non danno segnali di preoccupazione, eppure si tratta di danno alla salute certo, eppure l'intervento di emergenza e la prevenzione e' un obbligo di legge''.

''I genitori di quei bambini - aggiunge l'Aduc -, che per gran parte dell'anno manifestano infiammazioni alle vie respiratorie, devono sapere che sono stati dimostrati effetti nocivi sull'apparato cardiocircolatorio e respiratorio; che l'esposizione incrementa il tasso di ricoveri, aumenta le assenze scolastiche e il costo delle cure. L'aria di Treviso e' ancora piu' malata dell'anno scorso, non e' ancora finito l'anno e sono 90 i giorni di superamento dei limiti sanitari, la legge li fissa a 35 l'anno. Nel 2010 sono stati 83, nel 2009 - 72, nel 2008 - 83, nel 2007 - 104, nel 2006 - 119. I rilevamenti delle polveri sottili fatti nell'area dell'aeroporto, prima del suo ampliamento, sono ancora piu' preoccupanti. Questo il motivo che ha indotto l'Aduc a presentare un esposto/denuncia alla Procura di Treviso, illustrato oggi da Maria Grazia Lucchiari, referente per il Veneto dell'associazione per i diritti degli utenti e consumatori e dal legale dell'associazione avvocato Giuseppe Lamedica''.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Veneto
commenta commenta 0    invia    stampa