Prometeo - Sostenibilit
Al via gli Stati generali

Dalle periferie al centro prende forma il cambiamento di Roma Capitale

(Adnkronos)  (Adnkronos)
ultimo aggiornamento: 22 febbraio, ore 12:12
Assicurare una buona qualit dell'aria e dell'ambiente, oltre al risparmio e all'efficienza energetica e incrementare le aree verdi, sono gli obiettivi del masterplan di Jeremy Rifkin


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 5    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 21 feb. - (Adnkronos) - Con gli Stati generali che prenderanno il via oggi, momento campale del Piano strategico di Sviluppo di Roma Capitale, la citt entra in una fase di trasformazioni che la porteranno a cambiare passo. Una rivoluzione dalle periferie al centro dal punto di vista ambientale, sociale e culturale.

In questo contesto saranno presentati i Progetti pilota previsti nel Piano strategico, saranno condivisi con le istituzioni e i principali operatori economici, nazionali e locali, gli obiettivi del percorso di pianificazione strategica e le prosepettive d'azione, sar poi avviato un percorso di definizione esecutiva dei progetti stessi. Gli Stati generali saranno infine l'occasione per inquadrare il Piano strategico di Sviluppo nel processo di trasformazione di Roma Capitale e supportare la candidatura di Roma Capitale alle Olimpiadi 2020.

Assicurare una buona qualit dell'aria e dell'ambiente, oltre al risparmio e all'efficienza energetica e incrementare le aree verdi, sono gli obiettivi del masterplan di Jeremy Rifkin, del piano per la mobilit sostenibile e del progetto di risanamento e fruibilit del Tevere. Si inquadrano in questo contesto la riorganizzazione del trasporto pubblico locale con l'incremento di quello su ferro e l'introduzione di mobilt alternativa, ma anche la pedonalizzazione di alcune aree della citt come quella del Tridente mediceo.

Centrale per il recupero del Tevere come asse vitale della citt sar poi la realizzazione del Parco Fluviale Olimpico, che si estender dalla traversa di Castel Giubileo fino al Ponte della Musica. Tra le azioni previste nel mastreplan di Rifkin per il risparmio e l'efficienza energetica c' la Smart Grid, progetto elaborato all'universit di Roma 'La Sapienza' che prevede isole energetiche interconnesse in un rete intelligente di energia termica, frigorifera ed elettrica. Un sistema che sar chiamato a garantire l'autosufficienza energetica delle grandi utenze presenti nella zona dell'Eur attraverso la realizzazione di un anello di teleriscaldamento.

Tra i progetti di sviluppo delle aree periferiche c' la Citt dei giovani e della Musica a Tor Vergata e la ricorstruzione di Tor Bella Monaca. Il nuovo polo di ricerca pediatrica Bambino Ges, centro che si occuper dello studio delle basi biologiche delle malattie e della loro terapia, punta invece a essere il primo esempio di centro di ricerca nel suo genere, nel bacino del Mediterraneo.

Per realizzare un salto di qualit nella accessibilit intermodale della citt sono due gli assi portanti: il progetto Fiumicino 2, nuovo hub metropolitano, e l'incremento del trasporto su ferro che prevede il completamento della rete metropolitana. Il primo prevede il rafforzamento del ruolo storico di centro di attrazione culturale e turistica di Roma con l'intensificazione del traffico aereo dello scalo Leonardo da Vinci e il conseguente ampliamento dell'aeroporto, che sar integrato con altre componenti di trasporto per creare un sistema intermodale sostenibile.

Mirato a portare Roma a pieno titolo nella competizione globale poi il completamento della rete metropolitana che prevede invece il potenziamento e l'ammodernamento delle linee A e B, l'introduzione delle nuove tratte B1 e C (in corso di realizzazione), la progettazione delle nuove infrastrutture B2 e D.

Centrale per la cooperazione tra universit e imprese la realizzazione di un luogo d'incontro virtuale tra domanda di innovazione delle imprese e offerta di conoscenze, tecnologie e competenze da parte del mondo accademico e della ricerca.

Nell'ambito dell'iniziativa Roma citt della cultura e dell'entertainment ci sono la realizzazione del Secondo Polo Turistico e del Parco della Musica e delle Arti, i due progetti-chiave per incrementare l'offerta sia di entertainment sia di produzione culturale. Il tema progettuale consiste in un programma integrato per la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico, rappresentato dalle grandi attrezzature di servizio, da depositi a magazzini fino a rimesse autobus, e di caserme ed altri immobili della Difesa.

Il progetto Secondo Polo Turistico punta a completare e diversificare l'offerta turistica della Capitale, attirando un bacino di utenti sempre pi ampio. Previsto un insieme integrato di interventi nel quadrante sud ovest della Citt. Un'area di circa 27mila ettari che dall'Eur arriva fino al litorale di Ostia-Fiumicino.

Gli interventi previsti coinvolgono il sistema congressuale e fieristico (con il potenziamento e la valorizzazione delle strutture del quartiere Eur e della Nuova Fiera di Roma), il settore dell'intrattenimento e del tempo libero (con la creazione dei parchi tematici sull'immaginario cinematografico e sull'Impero Romano, l'Esposizione permanente del Made in Italy e l'Aquarium Mare Nostrum) il turismo sportivo (con la realizzazione del primo campo da golf pubblico, i progetti legati alla candidatura della citt di Roma alle Olimpiadi del 2020, la realizzazione dei porti di Ostia e Fiumicino, ecc) e naturalistico (tramite una nuova fruibili' dei parchi naturali e archeologici).

Infine il tema progettuale Tutela e valorizzazione di Roma antica comprende un sistema di azioni finalizzate alla messa a profitto delle risorse esistenti e alla programmazione delle modalit e dei tempi di intervento sull'immenso patrimonio archeologico e monumentale di Roma Capitale.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di In Pubblico
commenta commenta 0    invia    stampa