Prometeo - Sostenibilit

Il settore del vetro regge nonostante la crisi, nel 2013 trend in leggera crescita

ultimo aggiornamento: 23 gennaio, ore 15:57
A tracciare il quadro della situazione economica del comparto Giuseppe Pastorino, presidente della sezione contenitori in vetro di Assovetro


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 5    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 23 gen. - (Adnkronos) - Il settore del vetro regge nonostante la crisi. Risultati importanti che lasciano ben sperare anche per il 2014. A tracciare il quadro della situazione economica del comparto Giuseppe Pastorino, presidente della sezione contenitori in vetro di Assovetro, l'Associazione nazionale degli industriali del vetro. Secondo quanto riferisce Pastorino, "in una situazione di crisi generalizzata delle economie, il settore del vetro sta resistendo bene. Dopo una flessione nei volumi di produzione nel 2012, il trend nel 2013 in leggera crescita tanto che a fine ottobre abbiamo una crescita del 3%".

Un dato che conferma "due cose importanti". Primo che "il vetro il materiale preferito dai consumatori per la conservazione e l'imballo dei prodotti alimentari e delle bevande e secondo che il made in Italy del settore alimentare sta tenendo bene soprattutto in termini di esportazione". Questo secondo il presidente della sezione contenitori in vetro di Assovetro, vuole dire che " uno dei settori che permette all'economia italiana di resistere e su cui bisogna puntare per avere una base di crescita futura gi a partire dal 2014".

In questo campo "penso che il vetro possa giocare un ruolo importantissimo perch il materiale migliore per la conservazione e migliore per valorizzare la qualit e l'immagine dei prodotti made in Italy per l'esportazione". Quanto al 2014, "le condizioni per iniziare a vedere dei segnali di ripresa ci sono". In particolare, "le aziende italiane del settore agroalimentare stanno lavorando molto bene per far crescere ancora le quote export e quindi riteniamo che ci possano essere le condizioni gi nei prossimi mesi per vedere un rallentamento della crisi e qualche segnale di ripresa".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Risorse
commenta commenta 0    invia    stampa