Prometeo - Sostenibilit
Fino ad oggi l'unico impianto di riciclaggio si trova in Germania

Nasce il prima sistema di raccolta italiano per i pannelli solari esausti

ultimo aggiornamento: 24 ottobre, ore 13:27
Sono pi di 50mila i moduli fotovoltaici che nell'ultimo anno sono stati buttati via


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 10    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 24 ott. - (Adnkronos)- Rotti, esausti o semplicemente non pi funzionanti. Sono pi di 50mila i pannelli solari che nell'ultimo anno sono stati buttati via. Un volume che nei prossimi anni destinato a crescere esponenzialmente, perch, oggi, in Italia, per ogni abitante in funzione un modulo fotovoltaico, pi comunemente conosciuto come pannello solare. Oltre 52 milioni sono, infatti, i pannelli solari attualmente in esercizio e, nonostante ci, fino ad oggi l'unico impianto di riciclaggio si trova in Germania.

A dare la soluzione italiana Ecolight, il consorzio nazionale per la gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici (Raee), che, in anteprima ad Ecomondo, la fiera di Rimini che partir il prossimo 9 novembre, presenta il primo sistema integrato per la raccolta e lo smaltimento dei pannelli solari. "Si tratta del primo servizio svolto interamente sul territorio italiano che vuole offrire una nuova risposta all'ambiente e che anticipa, di fatto, le prescrizioni normative contenute nel decreto del 5 maggio 2011" annuncia il direttore di Ecolight, Giancarlo Dezio.

Tanti rifiuti solari anche perch il fotovoltaico in Italia ha registrato un vero e proprio boom. Ad oggi sono infatti pi di 288mila gli impianti installati per una potenza complessiva di quasi 11.100 MW. Ed possibile stimare, riferisce il Consorzio, che ci sia quasi un pannello solare installato per ogni abitante. Sono pi di 52 milioni i moduli fotovoltaici che hanno trovato collocazione sui tetti di abitazioni e imprese oppure nei campi. La crescita dal 2005, anno in cui stato lanciato il primo Conto Energia, stata esponenziale sia in termini di impianti, sia in termini di potenza.

Secondo i dati del Gestore Servizi Energetici, siamo passati dai 1.402 impianti entrati in esercizio nel 2006 agli 84.570 del 2010; cos anche per la potenza che passata da 9.436 kW del 2006 agli oltre 2milioni e 300mila kW dell'anno scorso. Soltanto durante il 2010 il fotovoltaico italiano cresciuto del 215 per cento in termini di numerosit degli impianti e del 324 per cento in termini di potenza installata (2,4 GW). "La maggior parte dei pannelli solari non pi funzionanti interamente recuperabile. Opportunamente trattati, infatti, -avverte il direttore di Ecolight- possibile ottenere silicio, vetro, alluminio e plastica: tutte materie prime seconde, che possono essere reimmesse nei cicli produttivi facendo risparmiare energia e contribuendo a salvaguardare l'ambiente".

"Pensare oggi a come smaltire i pannelli solari gi una necessit se vogliamo evitare -continua Dezio- di trovarci a parlare di emergenza in un prossimo futuro". "Calcolando che i moduli hanno una vita media stimata in 20-25 anni e che la diffusione in Italia ha preso corpo negli anni Novanta, -spiega- stiamo registrando una crescita esponenziale nella generazione di questi rifiuti che, pur non essendo pericolosi, tranne quelli che contengono telloruro di cadmio, sostanza inquinante, richiedono un trattamento particolare affinch sia possibile ottenere materie prime seconde".

Ecolight lancia il suo sistema integrato con la collaborazione di Se.Val Divisione Ecologia e di Csr (Centro Servizi Raee), la societ specializzate nello smaltimento e nella logistica dei rifiuti elettronici, e basandosi sull'esperienza maturata negli ultimi anni nella gestione dei Raee. In particolare, spiega il consorzio, "verr garantito il ritiro dei pannelli solari rotti e vecchi in tutto il territorio nazionale e il loro corretto trattamento, con il recupero e il riciclaggio delle materie prime seconde contenute nei pannelli solari e lo smaltimento delle sostanze non riutilizzabili".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Risorse
commenta commenta 0    invia    stampa