Prometeo - Sostenibilit
Il progetto ''Capri-Torre Annunziata'' servir ad aumentare la sicurezza e l'affidabilit dell'approvvigionamento elettrico dell'isola

Terna collega l'Isola Azzurra all'Italia con 30 km di elettrodotto sottomarino

ultimo aggiornamento: 10 giugno, ore 16:38
Con il nuovo collegamento si stimano risparmi per il sistema elettrico di 17 milioni di euro l'anno. Cattaneo: "Investiremo 7 mld e mezzo con risparmi per gli italiani" (VIDEO)


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 5    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Capri, 7 giu. - (Adnkronos) - Per la prima volta Capri sar collegata al continente da un elettrodotto ad alta tensione che correr per 30 km sotto il mare. Il progetto porta la firma di Terna, la societ che gestisce la trasmissione di energia elettrica in Italia e che realizzer per l'Isola Azzurra un'opera elettrica di importanza storica, presentata oggi a Capri dal sindaco Ciro Lembo e da Flavio Cattaneo, amministratore delegato di Terna, alla presenza del presidente di Terna, Luigi Roth.

"L'opera che presentiamo oggi - ha dichiarato Flavio Cattaneo - il risultato di valore di un gioco di squadra tra istituzioni locali, nazionali, imprese, cittadini e operatori con noi di Terna. Solo se tutti gli attori del sistema elettrico, produttivo e istituzionale si mettono insieme con un comune obiettivo possibile concretizzare grandi progetti. In questo caso lo scopo era potenziare, rendendola pi sicura ed economica, la situazione elettrica di Capri. Siamo particolarmente soddisfatti di essere qui per dare l'avvio ai lavori di questo collegamento che ridurr gli sprechi e i costi dell'energia a tutto vantaggio di famiglie, imprese, lavoro e sviluppo nei prossimi anni: oltre 100 milioni di euro che rappresentano un progetto di volont e impegno in un momento difficile per la nostra economia".

Il progetto ''Capri-Torre Annunziata'' servir ad aumentare la sicurezza e l'affidabilit dell'approvvigionamento elettrico dell'isola con l'obiettivo di minimizzare i rischi di blackout, soprattutto nel periodo estivo quando il turismo, e di conseguenza anche i consumi, aumentano. Con l'entrata in servizio del nuovo collegamento, Terna stima risparmi per il sistema elettrico, quindi per cittadini e imprese, per almeno 17 milioni di euro l'anno.

Una forte attenzione all'ambiente e al territorio caratterizza il collegamento che sar a zero impatto ambientale e consentir di preservare l'enorme valore paesaggistico dell'isola di Capri e della costa campana: l'elettrodotto, praticamente invisibile, si svilupper per 30 km sott'acqua, tutelando l'ecosistema marino, e per 1 km in cavo terrestre interrato, permettendo la riduzione delle emissioni di Co2 in atmosfera per circa 130 mila tonnellate l'anno. Il cavo elettrico proveniente dalla terraferma approder all'Isola Ecologica di Gasto, dove Terna sta costruendo un'innovativa stazione elettrica ideata dall'Architetto Frigerio, con criteri di basso impatto ambientale e design sostenibile, e quindi collegato alla rete di distribuzione locale.

Si tratta di un esempio unico di progettazione d'avanguardia nel campo delle infrastrutture elettriche che sorger su un'area di circa 2.700 metri quadrati. L'opera, che segue al potenziamento in corso del collegamento di Ischia con la terraferma, coinvolger complessivamente 40 imprese (civili, elettriche ed elettrotecniche) e 300 lavoratori, e rappresenta una tappa ulteriore del pi ampio ''Progetto Insula'', il piano di Terna per collegare le principali isole italiane - Sardegna, Sicilia, Elba, Isole campane, Laguna Veneta - alla terraferma, con cavi sottomarini di nuova concezione e tecnologia che prevede un investimento complessivo di circa 2,3 miliardi di euro.

Per l'ammodernamento della rete elettrica campana Terna ha programmato interventi per oltre 1 miliardo di euro, pi del 12% dell'intero Piano di Sviluppo 2013-2022 - che contempla circa 8 miliardi di euro di investimenti sull'intero territorio nazionale. Il piano di crescita infrastrutturale pensato da Terna per la Campania prevede la demolizione di oltre 260 km di elettrodotti attualmente esistenti, 330 milioni di euro l'anno di risparmi per il sistema elettrico e 2 milioni di tonnellate annue di CO2 in meno in atmosfera, pari alle emissioni di oltre 250mila veicoli di media cilindrata. Oltre alle ricadute positive anche in termini occupazionali con pi di 60 imprese e circa 500 lavoratori coinvolti. Il piano di Terna, presente in Campania con oltre 2.200 km di linee elettriche in alta e altissima tensione, 9 stazioni e oltre 260 persone, consentir di aumentare sicurezza, efficienza e qualit del sistema elettrico regionale.

Il progetto, sottolinea il sindaco di Capri, "finalmente risolver il problema dell'approvvigionamento energetico dell'isola con l'immissione di una fonte pulita, meno costosa e adeguata alle necessit della popolazione e delle aziende locali". Anche per il Direttore Generale per l'energia nucleare, le energie rinnovabili e l'efficienza energetica del Dipartimento di Energia del Ministero dello Sviluppo Economico, Sara Romano, "il collegamento elettrico tra Capri e Torre Annunziata finalmente risolve un problema di sicurezza per l'isola che esisteva da anni. E' un risultato importante che ha visto impegnati in prima persona Terna e le istituzioni nazionali e locali".

"Non semplice coniugare le esigenze di sviluppo e di sicurezza elettrica con quelle di qualit ambientale e valorizzazione di un territorio del tutto particolare, come Capri- aggiunge la Romano - Ma l'impegno di tutti ha portato alla progettazione di un'opera che rispetta tutte queste istanze. La giornata di oggi dimostra che si pu e si deve lavorare tutti insieme, imprese, istituzioni, singole persone.

Per l'amministratore delegato di Terna, Flavio Cattaneo, il progetto "per la nuova rete dell'energia per l'isola di Capri di Terna permetter di non avere pi black out, che non ci fanno fare bella figura all'estero. E' un cavo che dovevamo fare forse molti anni prima, ma che oggi riusciamo a eseguire insieme a tante altre opere in Campania per un totale di un miliardo di euro".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Risorse
commenta commenta 0    invia    stampa