Opportunit occupazionali con tesi di laurea in corporate social responsibility

ultimo aggiornamento: 25 ottobre, ore 17:59
Fino al 15 novembre si pu partecipare all'XI edizione del premio Socialis


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 25 ott. - (Adnkronos) - Creare nuove opportunit di lavoro per i giovani, di incontro tra laureati e imprese, tra responsabilit sociale e gestione aziendale, tra etica e profitto: l'obiettivo del Premio Socialis, giunto all'undicesima edizione e rivolto a laureati che abbiano svolto una tesi sulla responsabilit sociale. In Italia temi come l'etica aziendale, la responsabilit sociale, la sostenibilit e l'impatto ambientale in tutte le sue accezioni valgono, secondo l'ultima rilevazione realizzata con Swg, oltre un miliardo di euro l'anno in termini di investimenti aziendali sulle buone pratiche verso consumatori e dipendenti.

L'undicesima edizione del premio Socialis parte da questo dato e mette in palio tre proposte di stage per i primi tre classificati, da svolgere presso Errepi Comunicazione e alcuni enti promotori, tra cui Pfizer, Sanofi Pasteur Msd, Uman Foundation, Manager Italia e Lega del Filo d'Oro. Il nuovo bando, disponibile sul sito www.premiosocialis.it, riservato a giovani che si siano laureati con una tesi sulla Corporate Social Responsibility.

Tra i temi d'interesse, la responsabilit sociale d'impresa e la corporate governance; i codici etici e le nuove metodologie di rendicontazione e di valutazione; finanza etica, bilancio sociale e analisi dei comportamenti; economia dell'ambiente, della cultura e dello sviluppo sostenibile e rapporti tra profit e non profit; dalle iniziative per la salvaguardia dell'arte e dell'ambiente al sostegno della solidariet e dei progetti umanitari; rapporti con gli stakeholders e fund raising, pubblica amministrazione e servizi al cittadino, risparmio delle risorse e impegno nei confronti dei dipendenti, attivit per la sicurezza sul lavoro e marketing sociale; formazione per la Csr e cultura di gestione delle organizzazioni complesse.

''In dieci anni di Premio Socialis - dichiara Roberto Orsi, direttore dell'Osservatorio Socialis - abbiamo selezionato 630 tesi di laurea, ricevuto il contributo di 36 aziende, coinvolto 70 atenei. Ma soprattutto abbiamo dato ai 67 laureati vincitori una preziosa occasione di visibilit e un'ulteriore opportunit di accesso al mondo del lavoro. L'undicesima edizione nasce con la stessa ambizione: essere una vetrina per chi si laureato studiando la Csr e interpretandola come una chiave di successo ed offrire nuovi spunti alle aziende che hanno investito su questo comparto''.

''Ferma restando la qualit del contenuto'' il bando prevede che siano ''privilegiate le tesi che indicheranno percorsi nuovi atti a favorire un'ulteriore evoluzione della cultura della Csr e dello sviluppo sostenibile nonch a sottolineare aspetti meno conosciuti e prospettive di sviluppo e di applicazione pratica negli anni futuri''.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
commenta commenta 0    invia    stampa