Al via col bacio tra Ely e Belen. Ironia in 'par condicio' per Luca e Paolo, satira su Saviano e Santoro

Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis (LaPresse-Ufficio Stampa Rai)Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis (LaPresse-Ufficio Stampa Rai)
ultimo aggiornamento: 17 febbraio, ore 14:07
Sanremo - (Adnkronos) - Le due primedonne, della cui rivalit si parlato per mesi, si omaggiano a vicenda, prima con uno scambio di complimenti, poi con un bacio. Luca e Paolo omaggiano Morandi con un medley di suoi vecchi successi


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Sanremo, 16 feb. (Adnkronos) - Incassato il verdetto Auditel positivo, il clima di Sanremo 2011 si fa piu' disteso e persino le due primedonne, della cui rivalita' si e' parlato per mesi, si omaggiano a vicenda. E cosi' la seconda del festival si apre con uno scambio di complimenti tra Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis che si chiude con un bacio.

L'incipit e' per un nuovo balletto diretto da Daniel Ezralov (questa volta in scena nei panni di un maestro d'orchestra) con chiusura ad effetto del corpo di ballo unito a formare la scritta Sanremo. Poi arriva Morandi, che rende subito omaggio alle due eliminate della prima serata, Anna Tatangelo e Anna Oxa, mostrando un estratto delle loro esibizioni e spendendo parole di elogio. Poi Capitan Gianni chiama "l'argentina piu' amata dagli italiani". Belen scende sul palco con l'ascensore trasparente della scenografia ipertecnologica creata da Gaetano Castelli. Belen, in nero Fendi, ringrazia e saluta la mamma in platea. Poi chiede a Gianni di presentare una persona "senza la quale -dice- non sarei qui stasera: certo -aggiunge- abbiamo litigato, discusso, scherzato, fatto pace, dormito insieme". Fa il suo ingresso, sempre dall'ascensore, Elisabetta Canalis, che indossa un abito bianco con una scollatura profondissima sulla schiena. E da' un bacio commosso alla collega. La seconda serata di Sanremo 2011 puo' cominciare: le due presentano la prima esibizione in gara, quella di Nathalie con 'Vivo' (stasera l'ordine e' sostanzialmente invertito rispetto alla prima sera per permettere a chi il primo giorno e' salito sul palco tardi di cantare in prima serata).

Subito dopo, come avevano promesso, arriva l'omaggio a Capitan Morandi da parte di Luca e Paolo. I due hanno offerto in un medley una carrellata di alcuni dei vecchi successi di Gianni Morandi, senza tralasciare il tono ironico e scanzonato: hanno intonato 'La fisarmonica', poi 'C'era un ragazzo', e ancora 'Canzoni stonate', 'Sei forte papa'', Fatti mandare dalla mamma' e 'Un mondo d'amore'. Ma su quest'ultima li ha raggiunti sul palco proprio Morandi, che ha cantato per la prima volta in questo Sanremo, tra gli applausi della platea. Per spiazzarlo i due comici hanno subito cambiato brano iniziando a cantare 'Banane, lamponi....'.

E dopo la canzone 'Ti sputtanero'', gi diventata un cult sul web, Luca e Paolo applicano la par condicio e a meta' della seconda serata del festival propongono un duetto, questa volta solo parlato, ironizzando su Roberto Saviano, Michele Santoro, Gianfranco Fini e Luca Cordero di Montezemolo, con un accenno finale al Papa. La gag e' tutta giocata sull'incomprensione tra i due comici. Luca propone di tornare a parlare del premier, suggerendo di volta in volta, "parliamo del pelato, parliamo di quello che chiama il presidente della Rai e gli fa fare quello che vuole, parliamo di quello che perde la testa per le giovani donne...". E Paolo risponde ad ogni invito, parlando pero' di alcuni dei personaggi di riferimento dell'opposizione a Berlusconi. Paolo imita Saviano, le sue lunghe pause, muovendosi come lo scrittore di 'Gomorra': "In campania...... (pausa lunghissima, ndr,)..... c'e' la camorra. Ma lo sappiamo!". Luca lo ammonisce: "Non si puo' parlare male di Saviano. Parliamo di quello che chiama il presidente della Rai e gli fa fare quello che vuole". E Paolo: "Si', giusto, Michele Santoro. Dice sempre: chissa' se andremo ancora in onda, e chissa' se andremo ancora in onda. A Santo' - sbotta -so' vent'anni che vai in onda! C'hai menato il torrone!". Luca insiste: "Non puoi parlare male di Santoro. Ha mai sentito qualcuno che parla male di Saviano e Santoro? E chiediti perche'. Ci sono i buoni e i cattivi. Parliamo di quello che gli piacciono le giovani donne e non capisce piu' niente...". Paolo accoglie l'invito: "Va bene, Gianfranco Fini". E ancora: "Montezemolo, quello che dice: entro in politica, non entro, do l'appoggio esterno. E basta! O entri o esci!". Luca insiste: "Cosi' non va bene. Siamo pagati dalla Rai per fare la satira polticia e la satira politica si fa su uno solo. Solo cosi' ci danno la patente di comici". E propone: "Parliamo di quello che ha una bella casa grande a Roma, che lo vanno a trovare tutti, che ha un impero economico, un giornale". "Ah! Ho capito: cari fratelli e sorelle", dice Luca imitando la voce del Papa mentre Luca lo trascina fuori dal palco di forza, gridando: 'Nooooooooo!'.

Al Bano con il brano 'Amanda libera' e Patty Pravo con 'Il vento e le rose' sono i due artisti della categoria Big eliminati dal voto dalla giuria demoscopica nella seconda serata del festival di Sanremo. Entrambi gli artisti parteciperanno alla sfida per il ripescaggio, nella serata di giovedi', insieme agli altri due concorrenti che sono stati eliminati nella prima serata, ovvero Anna Oxa e Anna Tatangelo. Su quattro artisti, due verranno ripescati e rientreranno in gara per le serate di venerdi' e sabato.

Serena Abrami con il brano 'Lontana da tutti' e Raphael Gualazzi con 'Follia d'amore' sono i due giovani che passano il turno nella seconda serata del festival di Sanremo.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Sanremo 2011
commenta commenta 0    invia    stampa