ANTIMAFIA: OPERAZIONE CARABINIERI IN CALABRIA
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


ANTIMAFIA: OPERAZIONE CARABINIERI IN CALABRIA

Catanzaro, 13 mag. -(adnkronos)- E' di 102 ordini di arresto, 61 dei quali sono stati notificati a persone gia' detenute in carcere, il bilancio di una vasta operazione compiuta dai Carabinieri di Catanzaro nella zona di Crotone, che si e' conclusa questa mattina. L'operazione, denominata ''Delta'', e' stata resa possibile anche grazie alla stretta collaborazione tra gli uomini dell'Arma e la procura distrettuale antimafia del capoluogo calabrese. In tutto sono stati impiegati 235 carabinieri.

E' stato cosi' possibile ricostruire l'intreccio di alleanze tra le cosche crotonesi degli Arena e dei Maisano, ora in guerra tra loro. Ne fanno parte uomini ''eccellenti'' della criminalita' organizzata calabrese, in contatto con i vertici di mafia e camorra: ordini di arresto sono stati spiccati, tra gli altri, nei confronti di Nicola Arena, capo dell'omonima cosca, e di Luigi Maisano, tutt'ora latitante. L'operazione ha messo in luce anche il traffico di droga messo in piedi dai due clan con Brasile e Germania.

''L'operazione -ha sottolineato il procuratore nazionale antimafia, Bruno Siclari, illustrandone i particolari- segna una ripresa della lotta delle forze dell'ordine e della magistratura catanzarese''. Riferendosi poi alle parole del Papa pronunciate durante la sua visita in Sicilia, Siclari ha chiesto agli uomini della criminalita' organizzata di ''arrendersi perche' lo Stato e' piu' forte''. ''Non serve colpire lo Stato -ha aggiunto- perche' esso reagira' con maggiore energia''. ''Mi auguro di essere ascoltato -ha concluso il responsabile della Dna- ma se anche cio' non dovesse avvenire, posso assicurare che i risultati ci saranno lo stesso''.

(nsp/ZN/adnkronos)