TERRORISMO: CHI E' BOU CHEBEL GHASSAN
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


TERRORISMO: CHI E' BOU CHEBEL GHASSAN

Roma 17 ago. (Adnkronos)- Bou Chebel Ghassan, 47 anni, nato a Bifkaja el Metu, in Libano, da una famiglia di religione cristiano-maronita, lascia il Libano all'eta' di 18 anni. E comincia subito a girare per l'Europa ed il medioriente: Francia, Iraq, Germania, Grecia ed infine Italia.

A Milano Ghassan si definisce commerciante di auto. In realta' fa il narcotrafficante. Comincia a frequentare i locali notturni del capoluogo lombardo: belle donne, macchine costose, cocaina a fiumi, la Milano di Angelo Epaminonda. Nel corso di queste frequentazioni Ghassan, che nel frattempo si e' separato dalla moglie, una commerciante di gioielli irachena, entra in contatto con alcuni mafiosi siciliani.

E' con loro un giorno della fine di luglio del 1983. Sono in un albergo di Taormina. Uno dei due gli fa capire che Cosa Nostra sta preparando un grosso attentato a Palermo. Parla di bazooka, di autobombe. I nomi degli obiettivi sono quelli del Prefetto della citta', Emanuele De Francesco, e di Giovanni Falcone. Ghassan avverte la polizia. Aumentano i controlli intorno ai due potenziali obiettivi. La mattina del 29 luglio sara' invece il giudice Rocco Chinnici, insieme agli uomini della scosrta, a morire per un'autobomba. (segue)

(Rao/Bb/Adnkronos)