MANI PULITE: ARRESTATO CALTAGIRONE
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


MANI PULITE: ARRESTATO CALTAGIRONE

Roma 10 nov. (Adnkronos) - Quattro arresti per la vicenda Intermetro sono stati effettuati questa mattina a Roma dal nucleo speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza guidato dal collonnello Umberto Fava. Si tratta del costruttore Francesco Gaetano Caltagirone, proprietario della Vianini, Pasquale Alcini, amministratore delegato della Vianini Lavori e dei dirigenti della stessa societa' Paolo Rinaldi e Sergio Marchesi. Caltagirone, il cui interrogatorio e' previsto per oggi pomeriggio e Alcini sono stati gia' condotti in carcere, mentre a Rinaldi e Marchesi sono stati concessi gli arresti domiciliari. Al primo per motivi di salute al secondo per motivi di eta' (ha 68 anni).

Gli ordini di custodia cautelare sono stati richiesti dai pm Antonio Vinci, Aurelio Galasso e Francesco Misiani e convalidati dal Gip Adele Rando. Ai quattro viene contestato il reato di corruzione aggravata e illecito finanziamento dei partiti. I fatti contestati si riferiscono al '92 e riguardano i lavori della metropolitana eseguiti dal consorzio Intermetro. La vicenda nel maggio scorso porto all'arresto di altre 21 persone tra le quali Luciano Scipione, amministratore delegato dell'Intermetro, Leonardo Di Vita e Pietro Pelosi.

Il nucleo di polizia valutaria delle fiamme gialle ha anche perquisito la sede della Vianini Lavori e le abitazioni dei quattro arrestati a Roma e in altre citta'.

(Ric/As/Adnkronos)