DANZA: DEBUTTA A REGGIO EMILIA LA 'CARMEN' DI AMODIO
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


DANZA: DEBUTTA A REGGIO EMILIA LA 'CARMEN' DI AMODIO

Roma, 10 feb. (Adnkronos) - Debutta in prima nazionale domani sera al teatro Romolo Valli di Reggio Emilia ''Carmen'', su musiche di Bizet, nella nuova versione coreografica firmata da Amedeo Amodio per l'aterballetto di cui e' direttore artistico. Protagonisti, Fara Grieco (Carmen), Alessandro Molin (Don Jose'), Orazio Caiti (Escamillo) e Alessandra Celentano (Micaela). Le scene e i costumi sono di Luisa Spinatelli, le luci di Claude Tissier, l'arrangiamento musicale e i brani originali di Giuseppe Cali'. Dirige l'Orchestra Sinfonica dell'Emilia Romagna ''Arturo Toscanini'' il maestro David Garforth. Unica replica domenica 12 febbraio.

''Ho sempre guardato al personaggio di Carmen come al prototipo della liberta' -ha detto prima del debutto alla Adnkronos Amodio- il suo carattere, la sua personalita' mi hanno sempre affascinato. Condizionante, estrema, in quella sua sfacciata consapevolezza di non volersi mai arrendere di fronte alla vita, ai sentimenti. Carmen non si crea problemi, non si pone interrogativi esistenziali. E' una coscienza lucida, razionale, illuministica.

''La mia eroina conduce il gioco della piece in un impossibile tentativo di sfuggire al suo destino. Profondamente convinta pero' dell'ineluttabilita' del momento finale, Carmen accetta di restare sola. La scena e la musica si 'svuotano'. Scarne, essenzializzate per esprimere la 'solitudine tragica e selvaggia' di una donna che cerca di affermare, anche nell'incontro con la morte, il proprio diritto all'incostanza''. (segue)

(Cap/As/Adnkronos)