CORSICA: RIVENDICATO L'OMICIDIO DEL PREFETTO
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


CORSICA: RIVENDICATO L'OMICIDIO DEL PREFETTO

Ajaccio, 9 feb. - (Adnkronos/Dpa) - L'omicidio del prefetto Claude Erignac - ucciso a colpi di arma da fuoco venerdi' notte a Ajaccio - e' stato rivendicato oggi da un gruppo di nazionalisti militanti corsi, in una lettera di tre pagine inviata ad un quotidiano locale. Nel messaggio i nazionalisti sottolineano che l'omicidio di Erignac e' stato un premeditato atto politico e non il risultato di un'azione criminale isolata. Non e' ancora chiaro, pero', quale dei diversi gruppi estremisti corsi, che da oltre vent'anni rivendicano maggiori aiuti economici e maggiore autonomia, abbiano inviato la lettera di rivendicazione.

Il prefetto Claude Erignac e' stato colpito - gli hanno sparato diversi colpi di arma da fuoco alle spalle - mentre si stava recando in un ristorante dopo aver assistito ad un concerto. Alcuni testimoni hanno riferito di aver visto due giovani abbandonare velocemente la scena del delitto. Oggi la polizia ha anche arrestato una decina di persone, delle quali una subito rilasciata, sospettate di essere coinvolte nell'omicidio. Fra loro anche il capo della fazione secessionista di un'organizzazione clandestina, la FLNC-Canal-Historique. Gia' poche ore dopo l'omicidio di Erignac si sono svolte sull'isola le prime manifestazioni di cordoglio: molti negozi ed uffici sono stati chiusi per 15 minuti, mentre le bandiere sono state abbassate a mezz'asta.

(Stg/Zn/Adnkronos)