PETROLIO: IRAQ, PIU' VANTAGGIOSO PASSARE DAL DOLLARO ALL'EURO
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


PETROLIO: IRAQ, PIU' VANTAGGIOSO PASSARE DAL DOLLARO ALL'EURO

Dubai, 30 ott. - (Adnkronos/dpa) - Convertire le entrate delle vendite del proprio greggio da dollari in euro non comportera' costi per l'Iraq. Al contrario, il paese, che inaugurera' questo nuovo corso a partire dal primo novembre, conta di trarne forti vantaggi economici. Lo ha detto il ministro del commercio, Mohammed Mehdi Saleh, durante una conferenza stampa a Baghdad, trasmessa in Dubai, precisando che l'iniziativa mira a incrementare il commercio del paese con l'Europa nell'ambito dell'accordo oil-for-food. La dichiarazione e' giunta dopo il via libera al progetto da parte della commissione sanzioni delle Nazioni Unite, che ha tuttavia messo in guardia Baghdad dalle possibili perdite che potrebbero derivare da un simile cambiamento.''Non so proprio che calcoli abbiano fatto'', ha commentato Saleh. L'Iraq rifiuta di usare il dollaro come moneta di scambio per il petrolio, soprattutto per ragioni politiche. E per compiere questo passo si e' dovuto rivolgere all'Onu, che ne controlla le vendite petrolifere dal 1990, ossia da quando con la guerra del Golfo, contro il paese di Saddam sono scattate le sanzioni internazionali.

(Raf/Zn/Adnkronos)