GLADIO ROSSA: AN, IONTA SENTA NAPOLITANO
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


GLADIO ROSSA: AN, IONTA SENTA NAPOLITANO
'SAREBBE STATO AL VERTICE' - LA REPLICA, 'PROVOCATORIE STUPIDITA''

Roma, 9 apr. - (Adnkronos) - Sarebbero ''tuttora esponenti di spicco dei post comunisti'' alcuni dei ''maggiori responsabili'' della Gladio Rossa, la presunta struttura paramilitare clandestina attiva in Italia dal dopoguerra agli anni '70. Lo sostengono i deputati di An Enzo Fragala' e Nino Lo Presti, secondo i quali ''sarebbe importante che il pm Ionta cominciasse col sentire, ad esempio, l'on. Giorgio Napolitano che risulterebbe essere stato uno dei vertici della struttura clandestina''. Un'organizzazione ''pensata per uno scenario di guerriglia interna, dividendosi in cellule e creando quel modello concettuale e organizzativo che venne poi utilizzato dalle Brigate Rosse''.

Non si fa attendere la replica dello stesso Napolitano: ''Vedo che l'onorevole Fragala' ed altri di An si stanno specializzando in provocazioni nei miei confronti di totale stupidita'. Qualche giorno fa -dice all'Adnkronos Napolitano- sono stato richiesto dagli stessi esponenti di An di dare spiegazioni su dichiarazioni del colonnello Riccio relative ai Ros e a vicende di un periodo nel quale mi si indicava come ministro dell'Interno, mentre non lo ero affatto. Oggi sempre i soliti mi indicano, sia pure al condizionale, come uno dei vertici della Gladio Rossa: non vale nemmeno la pena di rispondere a simili provocatorie stupidita'. Questi signori hanno evidentemente deciso di rendersi ridicoli''.

(Mac/Rs/Adnkronos)