BERLUSCONI: GIUDICI? PER FARE QUEL LAVORO BISOGNA ESSERE MATTI
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


BERLUSCONI: GIUDICI? PER FARE QUEL LAVORO BISOGNA ESSERE MATTI
SONO ANTROPOLOGICAMENTE DIVERSI, DEVONO AVERE TURBE PSICHICHE

Roma, 4 set. - (Adnkronos) - ''Questi giudici sono doppiamente matti. Per prima cosa, perche' lo sono politicamente, e secondo sono matti comunque. Per fare quel lavoro devi essere mentalmente disturbato, devi avere delle turbe psichiche. Se fanno quel lavoro e' perche' sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana''. Lo dice sulle accuse a Giulio Andreotti il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, in un'intervista a Porto Rotondo a Boris Johnson, direttore di 'The Spectator' e Nicholas Farrel, editorialista de 'La Voce di Rimini', pubblicata oggi.

''Andreotti e' troppo intelligente'', dice Berlusconi sull'accusa di collusione con la mafia. ''Andreotti non e' mio amico. Lui e' di sinistra. Hanno creato questa menzogna per dimostrare che la Democrazia Cristiana che e' stata per 50 anni il partito piu' importante nella nostra storia non era un partito etico, ma un partito vicino alla criminalita'. Ma non vero. E' una follia''.

(Red-Pol/Rs/Adnkronos)