FARMACI: ESPERTI ITALIANI, UE 'TRASCURA' INTERESSE PAZIENTI (2)
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


FARMACI: ESPERTI ITALIANI, UE 'TRASCURA' INTERESSE PAZIENTI (2)
CONTRARI A MODIFICHE PREVISTE PER NUOVA LEGISLAZIONE

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - Anche il quadro dei finanziamenti dell'Agenzia europea del farmaco (Emea) desta qualche preoccupazione. ''Solo in piccola parte questi provengono dalla Commissione Ue, mentre in gran parte provengono dalle stesse industrie farmaceutiche, che pagano direttamente l'Emea per la valutazione dei loro nuovi farmaci''. Si puo' facilmente immaginare quanto cio' possa condizionare l'indipendenza di giudizio dell'organismo. E non basta. Gli esperti, nell'appello - illustrato in una nota diffusa dall'istituto - puntano il dito contro ''il tentativo dell'industria farmaceutica di opporsi all'introduzione di requisiti piu' severi per l'approvazione di nuovi farmaci.

Il documento al voto in Parlamento ''non ha di fatto accolto nessun punto in difesa dell'interesse dei pazienti''. Il Mario Negri ''ritiene che a questo punto l'Europarlamento debba scegliere il male minore, cioe' bocciare la nuova proposta legislativa. Meglio lasciare le cose come stanno - scrivono gli esperti su 'Lancet' - se proprio non si trova un accordo per migliorare la proposta del Consiglio europeo''.

(Sal/Pe/Adnkronos)